Gallipoli, il Sanremo dei salentini

1387

GALLIPOLI. Un pezzo di Salento alla 67esima edizione del Festival di Sanremo. La terza ed ultima edizione targata Carlo Conti (nelle vesti sia di conduttore che di direttore artistico) insieme a Maria De Filippi, vede una grande partecipazione di addetti ai lavori provenienti dal tacco d’Italia: cantanti, autori, giornalisti, fotografi e musicisti. Un’edizione fortunata, questa del 2017, che vede ascolti record con canzoni in gara molto interessanti tra cui quelle di Fiorella Mannoia, Ermal Meta, Samuel, Elodie, Paola Turci e Sergio Sylvestre. Ritornando ai salentini in questi giorni nella città ligure, fra i big ci sono due cantanti che del Salento hanno fatto la loro terra d’adozione: Sergio Sylvestre ed Elodie (foto). Provenienti dal talent di Canale 5 “Amici di Maria De Filippi”, lo scorso anno sono arrivati rispettivamente primo e secondo in classifica. Se Sergio, originario di Los Angeles, è stato un vocalist del Samsara di Gallipoli, la romana Elodie si è trasferita a nel capoluogo salentino dopo essersene innamorata. Anche la fascia autorale occupa un posto importante: Emma Marrone, infatti, ha firmato la canzone di Elodie, sua “allieva” lo scorso anno nel talent Amici. Nicco e Carlo Verrienti (foto), fratelli e autori di Casarano hanno firmato, invece, il branco di Chiara Galiazzo(foto) intitolato “Nessun posto è casa mia”. Se Flavio&Frank Sabato di Matino sono impegnati in alcuni set fotografici ai cantanti in gara per delle riviste, da alcuni anni invece sono confermati nell’orchestra il percussionista Alessandro Monteduro e il batterista Maurizio Dei Lazzaretti. Tra i vocal coach di Francesco Guasti figura il salentino Tony Frassanito. Non poteva mancare come ogni anno lo Speaker di Rtl e Radio Salentuosi Fernando Proce che trasmetterà per Radio Zeta dalla postazione accanto al Teatro Ariston.