Gallipoli, il 29 e 30 dicembre un week end di eventi in città

971
Gallipoli, Natale 2018, l’albero di piazza Tellini

Gallipoli – Continuano anche per questo weekend gli appuntamenti de “Il magico sapore del Natale”, cartellone di eventi realizzato dal Comune e a cura dell’Assessorato al turismo e allo spettacolo, in collaborazione con l’Associazione commercianti e imprenditori.

Al villaggio di Babbo Natale “Wonder Christmas Land” allestito dai “Ragazzi di via Malinconico” nella Galleria dei due mari proseguono gli spettacoli, con l’arrivo della Befana (qui tutte le info). Nel castello sarà poi possibile visitare la mostra fotografica dal titolo “Una città nascosta. Gallipoli vista con gli occhi di Toti Magno”, aperta fino al 13 gennaio.

Una foto della mostra di Toti Magno

Presepi e non solo. Fino al giorno della Befana, diversi i presepi artistici esposti, fra cui quello a cura di Salvatore Bentivoglio, in via Cariddi n 4; quello dell’associazione “Gallipoli Nostra”, presso il frantoio ipogeo; e quello della chiesa della Confraternita degli Angeli. Anche nelle corti del centro storico tante le iniziative: domenica 30 dicembre torna “Nduri e sapuri te Curte” con la fiera dell’artigianato e i canti delle Lindineddhe, a cura di Mater Lab, nella corte Piccioli in via Catalano.

Teatro, zampognari e burattini. Sabato 29 e domenica 30 dicembre, con diversi cicli fino alle ore 22, la Barcaccia presenterà presso il frantoio ipogeo di Mesciu Veli lo spettacolo di Luigi Bottazzo dal titolo “Aspettando la vita”. In piazza Tellini, invece, domenica 30 a partire dalle 18,30, spazio al videomapping, con proiezioni in 3d sulla facciata della chiesa del Sacro cuore, preceduto dallo spettacolo di zampognari e di burattini.

Don Piero Nestola

Musica e fede. Fra le altre iniziative, infine, domenica 30 alle ore 19, presso la parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata si terrà il concerto di don Piero Nestola, sacerdote-cantautore che presenterà il suo nuovo cd “Stella” (edito da Bam International), con tredici brani tutti da ascoltare per riflettere sul cammino dell’uomo.