Donato Episcopo e Luigi Marzo

Gallipoli – Eccellenze della produzione vinicola locale abbinate a menù stellati: è il binomio proposto da Cantina Coppola nel format delle cene “… a quattro mani”, che fa incontrare i vini dell’azienda gallipolina con i piatti preparati dagli chef Donato Episcopo e Luigi Marzo (entrambi salentini, di Cursi il primo, di Gallipoli il secondo).

Le prime due cene sono state ospitate al ristorante “14/89 Food Pop”, a Gallipoli, mercoledì 13 e venerdì 15 febbraio scorsi. Gli appuntamenti riprenderanno in primavera (con date ancora da definire), presso il ristorante gallipolino “Vigneto del gusto”.

Pubblicità

Il progetto fa del cibo uno strumento di “accoglienza multiforme” e un attrattore turistico per il territorio. Così Giuseppe Coppola spiega l’idea che ispira le cene a quattro mani: “Il turismo enogastronomico è a tutti gli effetti un turismo culturale, perché propone una conoscenza esperenziale del territorio attraverso la degustazione e il racconto del vino e del cibo; in questo contesto, dunque, la tradizione vitivinicola e agricola diventano una sorta di cornice naturale della vacanza e attraggono enoturisti, enosperimentatori e gastronauti”.

Giuseppe Coppola

“Cibo e vino insieme diventano essi stessi attrazione turistica – prosegue Coppola. – Da qui la scelta di uno chef stellato salentino (Episcopo), profondo conoscitore del nostro patrimonio culinario, che unisce alla conoscenza dei prodotti locali l’esperienza e la competenza acquisite in contesti altamente professionali”.

 

 

Pubblicità

Commenta la notizia!