Gallipoli, giro di prostituzione in un alloggio a Rivabella: denunciati due uomini

13226

Gallipoli – Un giro di prostituzione è stato scoperto a Rivabella (Gallipoli) dagli agenti del Commissariato. Due gli uomini denunciati: un 60enne di Sannicola ed un 65enne di Matino.

Le indagini hanno preso il via la scorsa estate in seguito ad una serie di esposti presentati in commissariato da alcuni residenti esasperati per l’andirivieni, in tutte le ore del giorno e soprattutto della notte, da parte di uomini di ogni età.

Gli appostamenti degli agenti

Ogni dubbio su cosa accadesse all’interno di quell’alloggio (in via Orsa Maggiore) è venuto meno con gli appostamenti degli agenti che hanno documentato come il 60enne, già denunciato nel 2018 per il reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, fosse solito accompagnarvi le donne, per lo più di nazionalità sudamericana. L’alloggio è poi risultato di esclusiva disponibilità del 65enne matinese il quale, peraltro, dovrà rispondere anche di omissione di comunicazione alla Questura di Lecce delle generalità di persone alloggiate con riferimento al periodo delle indagini.

I due uomini offrivano la sistemazione e ogni altro tipo di assistenza utile all’esercizio della prostituzione in cambio di denaro. Gli appostamenti hanno consentito di identificare anche diversi clienti i quali, colti di sorpresa subito dopo aver abbandonato l’appartamento preso di mira dagli investigatori, non hanno potuto far altro che confermare quanto sospettato dagli agenti.

L’irruzione

Il giro di prostituzione è terminato a fine settembre quando gli agenti hanno fatto accesso all’appartamento, cogliendo di sorpresa le donne e documentando la presenza di tutta una serie di elementi inequivocabilmente funzionali alla prostituzione.