Gallipoli – Sono stati selezionati i finalisti della quinta edizione del concorso letterario “Dei due mari”, indetto lo scorso febbraio dalla Pro loco di Gallipoli presieduta da Lucia Fiammata. Il concorso è coordinato dalla scrittrice Nadia Marra e ha il patrocinio del Comune. I finalisti saranno premiati a Gallipoli il prossimo 8 giugno alle ore 18, presso il Centro di ascolto della parrocchia di Sant’Antonio da Padova.

La giuria, composta dalla stessa Lucia Fiammata, dai professori Gino Schirosi, Tonino Fontanarosa, Antonella Casavecchia e dal direttore di Piazzasalento Fernando D’Aprile, ha decretato, per la sezione Racconti, il primo posto a “Nata di nuovo” di Claudia Girardi (di Taranto). Al secondo posto, “Muri di silenzio – urli di solitudine” di Maria Caterina Targa (di Garlasco); al terzo, un ex aequo per “L’assistente” di Annapaola Lacatena (di Taranto) e “Un amore molto speciale” di Nadia Peruzzi (di Bagno a Ripoli). La Menzione della giuria è andata invece a “Ricordi a Chioggia” di Francesco Bruscò (di Mestre) e “Pillole di una vita difficile” di Donato Maglio (di Cutrofiano).

Per la sezione Poesia, il primo classificato è “Mediterraneo quel mare” di Vincenzo Parato (di Salice Salentino); al secondo posto, “La frastagliata pausa della guerra” di Stefania Siani (di Cava de’ Tirreni); un ex aequo al femminile e tutto salentino per il terzo posto, diviso fra “Anche il mare ha i suoi silenzi” di Valentina Rizzo (di Racale) e “Andare oltre” di Lola Giuranna (di Gallipoli). Altra Menzione della giuria, poi, per “Felicità” di Maria Miglietta (di Torchiarolo) e “Deserti” di Maria Consiglia Mercuri (di Gallipoli).

Pubblicità

Durante la serata di premiazione sabato 8 giugno, saranno ospiti gli alunni della scuola secondaria di I grado a indirizzo musicale del II Polo di Gallipoli (in via Milano). La serata, che vedrà la presenza del Sindaco Stefano Minerva, sarà animata dal coro della Pro loco diretto dal maestro Enrico Tricarico. Nel corso della manifestazione sarà poi consegnato un attestato di riconoscimento ai docenti dei corsi “Open University 2019”, organizzati dalla stessa Pro loco e tenutisi quest’inverno.

Pubblicità

Commenta la notizia!