Gallipoli e i suoi paesi: come diventare una destinazione turistica e restarci. Studi ed esperienze in un convegno

767
Gallipoli dall’alto, foto di Matteo Colavero

Gallipoli – Lo sviluppo della destinazione turistica Gallipoli e i riflessi nell’Entroterra; le intuizioni di alcuni imprenditori e i rapporti con i centri decisionali; le prospettive e una programmazione unitaria: c’è questo ed altro in pentola domani 2 dicembre alle 9 nel convegno “La destinazione turistica di successo: prospettive e dinamiche di gestione”, promosso dalla sezione turismo di Confindustria Lecce.

Ne parleranno alla Biblioteca comunale Sant’Angelo, nel centro storico, operatori e studiosi con l’obiettivo di alimentare una progettualità unitaria e adeguata ai tempi e alle attese per valorizzare ancora meglio un territorio che va ben oltre Gallipoli. Giusto un dato: nella vicina Alezio i b&b sono trenta e una decina le case vacanza, dati ufficiali.

Lo sviluppo della città e i riflessi nel circondario

Lo sviluppo a tutto tondo di Gallipoli, infatti – si legge nella nota di Confindustria Turismo – non può prescindere da uno stretto collegamento con le aree ed i paesi vicini, con i quali occorre creare un’offerta diversificata di qualità, che abbracci anche le tradizioni, la cultura, le bellezze naturali, artistiche ed architettoniche, secondo una direttrice chiara ed univoca”.

Pubblicità

La strategia da perseguire si chiama concertazione tra pubblico e privati: “Alla necessaria e indispensabile sponda istituzionale – suggeriscono i promotori – occorre affiancare una interrelazione sostenibile con i residenti e il territorio, una crescita esponenziale di servizi e infrastrutture, collegamenti e logistica. È necessario dare vita a una filiera turistica, rinomata e riconoscibile, che dia risposte in termini di sviluppo economico, sociale ed occupazionale”.

Nelle relazioni anche l’esperienza di Rimini

Il programma prevede i saluti del Sindaco Stefano Minerva; di Giuseppe Coppola (foto) presidente sezione Turismo Confindustria Lecce; di Mimmo De Santis presidente Federalberghi Confcommercio Lecce e Marco Reggio presidente Assoturismo Confesercenti Lecce.

Introdurrà Gianfranco Visconti, consulente di Direzione, esperto di Marketing turistico, con “L’evoluzione del mercato turistico nella provincia di dal 1991 al 2018. Relazionerà quindi Andrea Pollarini docente di Eventi turismo e territorio presso la Iulm di Milano e consulente del Piano strategico di Rimini, su  “Lo sviluppo strategico della destinazione turistica,

Dopo il dibattito, le conclusioni saranno tratte da Loredana Capone, assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia. Condurrà i lavori il giornalista Fernando D’Aprile, direttore di Piazzasalento.it.

 

Pubblicità