Gallipoli, domani le prime perlustrazioni a Pescoluse alla ricerca dei due pescatori scomparsi

1453

Gallipoli – Pronti, si parte: la giornata di oggi è trascorsa quasi per intero per montare e verificare gli apparecchi tecnologici sulla Andromeda, l’imbarcazione che da domani comincerà a scandagliare le acque di Pescoluse e dintorni alla ricerca dei corpi dei due pescatori – Fabrizio Piro e Damiano Tricarico – dispersi in mare durante una battuta di pesca il 5 febbraio scorso.

Abbiamo passato tutta la giornata – racconta Mirco Casarano, il cognato del capobarca scomparso – a mettere a punto le apparecchiature; abiamo acquistato due altri monitor e trovato dei cavi mancanti, insieme al comandante della barca Marco Del Sette, della società Globe exploration di Fiumicino, Roma”.

Il comandante Del Sette ha avuto un primo contatto con la Guardia costiera, per definire le zone di perlustrazione di cui dovranno essere informati i pescatori e i natanti in genere che transitano da quelle parti. Si comincerà dalle aree già perlustrate nei giorni successivi per poi allargare il raggio d’intervento. Domani intorno alle 10 i primi giri.

La gara di solidiarietà Prende forma il concerto presso il teatro Italia con artisti salentini e pugliesi, per contattare i quali “sta dando una mano preziosa Ferrucio Errico del Parco Gondar che ringrazio pubblicamente”. Casarano informa anche che la “Pasquetta al Praja” che si svolgerà al Gallipoli Resort  avrà il segno della colletta per pagare le costose ricerche. I titolari delle strutture, Paradiso e picciolo, devolveranno parte dell’incasso all’iniziativa; durante l’intera giornata inoltre ci saranno dei totem presso cui offrire un aiuto finanziario.

La società di calcio del Gallo consegnerà ai familiari degli scomparsi l’incasso della partita tra il Gallipoli e il Bisceglie; dati i rapporti piuttosto tesi tra sodalizio e tifosi ultras, bisognerà vedere quanti di questi ultimi sapranno mettere da parte screzi e contrasti e acquistare i biglietti. (nella foto Mirco Casarano e Mino Piro)

Un aiuto dal Lecce Delle postazioni per la raccolta fondi ci saranno anche allo stadio di Via del Mare di Lecce sabato, giornata in cui si giocherà il derby di serie B Lecce-Foggia. “Il presidente Sticchi Damiani ha accolto il nostro appello”, dice ancora Casarano, che organizzerà con parenti e amici il servizio. Ci sarà anche il figlio di Fabrizio, Cosimo Piro, unico scampato.