Gallipoli, in Consiglio di nuovo il mercato ittico all’ingrosso: è il terzo tentativo

735

GALLIPOLI. Torna a riunirsi il Consiglio comunale gallipolino – ore 16,30 del 29 prossimo – e torna in discussione ancora una volta il destino del mercato ittico all’ingrosso di via Lecce. Nell’elenco degli argomenti da trattare (otto in tutto) la questione mercato figura all’ultimo posto ma è sicuramente tra i temi principali della seduta. “Concessione a soggetto esterno del servizio di gestione del mercato ittico all’ingrosso. Approvazione regolamento e indirizzi” recita la dicitura ufficiale.  Si va verso un altro bando pubblico dopo che due tentativi precedenti sono falliti, il primo per mancanza di concorrenti, il secondo – di rilevanza europea – con i vincitori che si sono ritirati dopo aver pagato una cauzione di 36mila euro al Comune. In quest’ultimo caso, verificatosi durante l’Amministrazione di Francesco Errico, a far desistere le due società cooperative di San Benedetto del Tronto e Leuca sono stati i conti in base al pescato che il mare garantisce ed alle analisi portate avanti dall’Università del Salento, ramo Biologia marina.  Non ha certo incoraggiato molto neanche il fatto di dover mettere 400mila euro uno sull’altro per lavori di ripristino e riavvio di una struttura collaudata nel 2003 e mai entrato in funzione. Si vedrà se il Consiglio comunale riuscirà a sbloccare una situazione che presenta tanti punti critici, tra cui – e non ultimo – l’impossibilità di cambio di destinazione di un immobile finanziato dall’Ue per questo specifico scopo.

I consiglieri comunali sono comunque chiamati ad esprimersi sull’attivazione di corsi di Medicina dell’Università di Bari presso l’ospedale “Sacro Cuore”, una disponibilità che certamente l’assise cittadina non negherà. C’è inoltre da affidare il servizio di Tesoreria comunale, quello per la riscossione delle entrate comunali tributarie e patrimoniali e sostituire una componente della commissione Pari opportunità.

Pubblicità