Gallipoli, “camper selvaggio” è sempre aperto

1694

GALLIPOLI. Tra le tante voci, alcune del tutto generiche quando non infondate, deve essersi diffusa anche quella secondo cui “A Gallipoli puoi fermarti ovunque, non ci sono problemi”. Il passa parola deve essere entrato nel circuito dei camperisti, abituati come sono a scambiarsi tra di loro informazioni e consigli utili. Come che sia, i città si notano le zone privilegiate da “camper selvaggio”. La zona più frequentata resta quella della litoranea nord, nei pressi di un centro commerciale, ma appena possibile i camper posteggiano nel porto (nella zona non a pagamento), nell’area parcheggio vicino al cimitero e nei pressi del campo sportivo. Alla vista del cronista un signore in tenuta da bagno s’avvicina per protestare contro questo andazzo (e preoccupato da eventuali abbandoni di rifiuti): “Occorrerebbero maggiori controlli”, dice. Poi aggiunge: “Peccato per questi abusi:  Gallipoli è davvero un gioiello, non li merita”.