Gallipoli – Il riscaldamento funziona a singhiozzo e gli studenti della succursale di via Pedone dell’Istituto nautico “Vespucci” di Gallipoli tornano a protestare. Questa mattina hanno attraversato in corteo corso Roma per poi raggiungere la sede del Comune di via Pavia, dove però non c’era nessuno a riceverli. Stessa cosa avevano fatto lunedì scorso, alla ripresa della lezioni dopo la pausa natalizia, scoprendo che l’impianto di riscaldamento era ancora non funzionante. L’intervento del sindaco (nonché presidente della Provincia) Stefano Minerva aveva portato al rapido ripristino ma questa mattina il problema si è riproposto.

Minerva torna a rassicurare Pur assente da Palazzo di Città, Minerva è intervenuto nuovamente sul problema con nuove rassicurazioni. Il problema pare consistere nella necessità di sostituire alcuni pezzi affinché l’impianto di riscaldamento possa funzionare a pieno regime. A rimediare in questi giorni è stato un tecnico chiamato ad intervenire manualmente per attivare l’impianto ma spesso a mattinata inoltrata, tanto da lasciare le aule al freddo quasi sino alla fine delle lezioni. Dopo la protesta di oggi, Minerva ha rassicurato studenti e professori che, almeno sino alla sostituzione dei pezzi mancanti, ogni mattina alle 7 in punto il tecnico della ditta convenzionata col Comune “provvederà personalmente alla messa in funzione dell’impianto di riscaldamento”.

Pubblicità

Commenta la notizia!