Gallipoli, altri tre lidi in arrivo

6977

Gallipoli – Altri tre lidi sono prossimi ad essere assegnati in concessione per sei anni. Vanno avanti infatti le procedure avviate nella primavera dell’anno scorso. Quanto previsto dalle norme per giungere ad ottenere un tratto dell’area demaniale marina e realizzarvi uno stabilimento balneare, è giunto al punto della nomina da parte del Comune delle commissioni per la valutazione e comparazione delle domande pervenute in base al piano comunale delle coste Adottato dal commissario straordinario nel novembre 2015. I commissari nell’esame delle richieste devono dare particolare importanza ai sistemi proposti di risparmio energetico, di recupero idrico e all’utilizzo di materiali ecocompatibili e di minore impatto ambientale e paesaggistico.

Le istanze sul tavolo sono quelle di Luigi Reho di Racale per un’area situata sul litorale sud della città di 5.802 metri quadri; sul litorale nord si trovano invece i 5.921 metri quadri richiesti da Alessia De Salve, nata a Gallipoli e residente a Parabita. Un’altra commissione, nominata anche questa nei primo giorni dell’anno, si occuperà invece della richiesta della società “Torre Sabea” con sede ad Alezio per altri 5.200 metri quadri sempre sul litorale a nord della città. Di avviso pubblico in avviso pubblico si è quindi ormai nella fase finale che porterà alla nascita di altri tre stabilimenti balneari tra i servizi offerti dalla città.

Pubblicità