Gallipoli – Fiamme in piena notte nel centro storico. Nella centralissima (e stretta) via Briganti è stata bruciata l’auto di un avvocato quarantenne. Date le dimensioni della stradina, il fuoco oltre a distruggere l’autovettura, ha toccato anche la facciata dell’antico palazzo (di Galatina i proprietari) che era stato da poco tempi ristrutturato.

L’episodio, di sicura matrice dolosa come confermano i carabinieri giunti subito sul posto insieme ai vigili del fuoco, è avvenuto intorno alle 4,30. L’incendio è stato domato ma non prima che annerisse e bruciasse quanto era alla sua portata. Ne hanno fatto le spese così anche due auto (di un infermiere e di un pescatore), parcheggiate nei pressi dell’Audi A4 , a quanto pare bersaglio principale degli autori dell’attentato. Semidistrutto anche il ristorante che si trova a pianoterra del palazzo.

L’atto criminale ha destato viva impressione nella zona. Alcuni hanno rilevato l’area piuttosto stretta che ha favorito il propagarsi dell’incendio; altri hanno immaginato con spavento quale sarebbe potuto essere il bilancio qualora a pianoterra, invece di un ristorante, ci fossero stati degli abitanti.

Pubblicità

Commenta la notizia!