Maria Cristina Maritati

Gallipoli – Verrà inaugurata sabato 8 dicembre e resterà aperta fino a mercoledì 12 presso la Casa degli artisti (in via Lepanto 1) la mostra “Cromatismi onirici”, a cura di Maria Cristina Maritati. L’orario di apertura è dalle 18 alle 20, tutti i giorni. Libero e gratuito l’ingresso. Info ai numeri 0833.261865 – 333.2720348.

La mostra si inserisce nel movimento “alienista”, che ha esordito nel 2012 riscuotendo un grande successo e di cui il salentino Giorgio De Cesario è uno dei fondatori, insieme ad altri nomi noti del mondo artistico, come Beppe Costa, Orsetta Foà, Eugenio Giustizieri, Cesare Politi e Amanda Gesualdi. Il percorso espositivo si basa sui colori delle opere di quattro artisti che descrivono un mondo immaginario, onirico, nel tentativo di portare gli osservatori in un altrove irreale fatto di attimi di leggerezza e di quotidianità poetica: saranno esposte le tele di Salvatore Barbagallo, pittore catanese; Giorgio De Cesario, architetto, pittore, scultore e grafico di Matino; Eugenio Giustizieri, pittore, scultore e poeta di Sannicola; e Martina Santarsiero, pittrice bolognese.

Alcune delle tele della mostra (nell’ordine, opere di Eugenio Giustizieri, Giorgio De Cesario, Salvatore Barbagallo e Martina Santarsiero)

Pubblicità

“Il termine alienismo porta con sé una provocazione e una denuncia contro ogni forma di alienazione che in maniera sempre più dilagante ottunde le menti e schiavizza l’uomo – affermano gli organizzatori. – Mentre l’arte è il primo gradino per l’autocoscienza dello spirito che può vivere nell’immediatezza e nell’intuitività della sua fusione con e nella natura”. “Cromatismi onirici” va ad aggiungersi alle precedenti quattro mostre che hanno già dato espressione al movimento alienista: “Dall’attualità al fantasy”, “Burqa, identità alienate e nascoste”, “Dal futurismo al verticalismo” e  “Percorsi visivi e letterari”.

 

Pubblicità

Commenta la notizia!