Galatone, alle donne di “Itaca” l’Oscar Green di Coldiretti

1447

Galatone – Giovani, agricoltori, “pionieri di idee”. Il premio per l’innovazione del concorso nazionale Oscar Green di Coldiretti nelle categoria Agri-You è andato all’associazione “Itaca” di Galatone. A ritirarlo a Roma la presidentessa Fabiana Fassi. Il riconoscimento è stato conferito per l’iniziativa “Luna laboratorio rurale”, il primo co-living contadino che punta sull’esperienza della coabitazione di diversi gruppi sociali provenienti da più parti del mondo, nel quale sono ospitati un gruppo di richiedenti asilo.

In passato Luna era una comunità di recupero per tossicodipendenti in agro di Seclì. Dopo diversi anni di abbandono, la parrocchia Maria Santissima Assunta di Galatone l’ha assegnata nel 2014 a un gruppo di donne – oltre a Fabiana, Arianna Tosi e Rossella Filoni anch’esse galatonesi e Sara Ottaviani originaria di Livorno. La struttura si occupa oggi di agricoltura con un’attenzione particolare al recupero delle antiche varietà locali e dell’identità territoriale. Produce zafferano, di tradizione a Galatone, canapa, l’albicocca locale e piante officinali. Inoltre, sta realizzando un orto internazionale in collaborazione con i richiedenti asilo. «Luna vuole essere soprattutto innovazione sociale – ha spiegato la presidentessa – in esso progettiamo e realizziamo scambi giovanili e seminari europei, eventi culturali ed artistici, co-living per chi vuole visitare il Salento e vivere una esperienza di comunità. Una piazza immersa nella natura ed uno spazio per chi vuole proporre progetti. Non abbiamo mai usufruito di alcun tipo di finanziamento – continua – ma contiamo molto sulla partecipazione e sulle proposte».

Non è mancato il commento di Gianni Cantele, presidente di Coldiretti Puglia: «Sono stati scovati giovani agricoltori che con tenacia e lungimiranza stanno cambiando il modo di fare impresa in Puglia. Sono un intero esercito – ha aggiunto – hanno preso in mano un settore considerato vecchio e saturo per immaginare prospettive future. Ed è così che possiamo assistere alla nascita di un movimento di innovatori ed attivisti impegnati nel costruire un mondo migliore». Insieme alle donne di Luna, il premio Oscar Green nella categoria Fare Rete, è stato accordato anche a Donato Mercadante di Altamura (Bari) il quale, con Filippo Clemente di Pecore Attive, ha messo a punto i primi occhiali tattili in lana di pecora.