Gagliano del Capo, l’olio spalmabile di Paola Melcarne vince l’Oscar Green di Coldiretti

5040

Gagliano del Capo – I giovani, la terra, le idee: idee geniali di sostenibilità ed economia “verde” quelle premiate con gli Oscar Green Puglia di Coldiretti, assegnati durante una cerimonia svoltasi a Bari. Fra i vincitori, scelti da una rosa di circa 100 finalisti, c’è anche la giovanissima Paola Melcarne, classe 2000 di Gagliano del Capo: con l’innovativo olio d’oliva spalmabile prodotto dall’azienda agricola Melcarne Forestaforte, è stata lei ad aggiudicarsi l’Oscar per la categoria Sostenibilità.

“Dalla disperazione alla speranza” si legge in una nota di Coldiretti Puglia, che sottolinea come l’olio d’oliva spalmabile sia un prodotto nato “per trovare una alternativa alla devastazione causata dalla Xylella in Salento”. Dalla consistenza e dall’aspetto che ricordano quelli del miele cristallizzato e del ghi indiano, il prodotto di Melcarne è un condimento realizzato con olio extravergine e cera d’api, che lo rende appunto spalmabile come burro a temperatura ambiente.

Gli altri Oscar Green sono andati a Francesca Dellorusso (categoria Campagna amica), per la sua “Sartoria agricola” che confeziona olio extravergine d’oliva “su misura”, con packaging accattivanti; Bartolomeno D’Aprile (categoria Creatività), che fa dell’anguria un cibo da strada vendendolo a bordo di un side car attrezzato; Calo Minnini (categoria Impresa 4. terra), con il suo ortogourmet di fiori e foglie eduli.

Pubblicità

Nella categoria “Noi per il sociale”, invece, Oscar ad Annalisa Forte per la sua azienda agricola Lamacarvotta, specializzata nell’allevamento di asini impiegati in percorsi didattici con i bambini e per la produzione di latte con cui si realizzano cosmetici e gelati. Infine, nella categoria “Fare rete”, il vincitore è Enzo Grieco, che usa gli antiossidanti naturali provenienti dai vegetali per realizzare il primo burger di pesce a miglio 0.

Pubblicità