Gagliano del Capo in festa per San Francesco, sono 177 le edizioni della fiera

1648

Gagliano del Capo – Riti religiosi, musica e tradizione a Gagliano del Capo  per la festa dedicata al compatrono San Francesco di Paola, nel decimo centenario della canonizzazione, con la tradizionale fiera giunta alla sua 177esima edizione.

Sabato 4 maggio (alle ore 18.30) la processione attraverserà le vie del paese partendo dalla chiesa di San Francesco e concludendosi in piazzetta Padri Trinitari dove si celebrerà la messa presieduta da padre Gino Buccarello.

Il corteo sarà accompagnato dal gruppo bandistico bandistico “Città dei Fiori” di Taviano e percorrerà quest’itinerario: chiesa San Francesco, via S. Vito, via M. di Savoia, corso Umberto I, piazza San Rocco, corso Umberto I, corso fratelli Ciardo, via San Vincenzo, via don Tonino Bello, via Ferilli, via San Vincenzo, corso F.lli Ciardo, via Comm. Daniele, via M. di Savoia, via della Resistenza, piazzetta padri Trinitari. In serata, alle 21, verrà messa in atto la commedia “La fortuna” di Roberta Protopapa a cura della compagnia teatrale “Parroccha S. Lorenzo” di Barbarano del Capo.

Domenica 5 il programma religioso prevede le messe delle ore 7, 8, 9,30, 11.15 e 19. Al termine della funzione delle 19 ci sarà l’omaggio alla reliquia del santo. La mattina della domenica la tradizionale fiera riempirà le strade del paese e già dal tardo pomeriggio inizierà la festa animata, a partire dalle 21, dalla cover Band di Zucchero Fornaciari omaggiato dalla Sugar Boy Band. A far risplendere il paese non mancheranno le luminarie a cura della ditta Rocco Micolani e i fuochi pirotecnici della ditta Martella di Corsano.

La Fiera di San Francesco, che quest’anno compie 177 anni, ha luogo sulla piazzetta antistante de  “lu cumèntu” dove si trova di tutto e non mancano le campanelle di terracotta, simbolo della fiera, in ricordo del miracolo attribuito al Santo che avvenne nel porto di Paola, dove alleggerì una campana pesantissima con il segno della croce e la portò fin sopra al campanile del Santuario.