Furti in appartamento, escalation a Gallipoli: cinque colpi in una sera. Ladri anche nell’appartamento di un assessore comunale

4991

Gallipoli – Indagini sono in corso a Gallipoli per risalire agli autori degli ultimi furti in appartamento messi a segno la scorsa settimana. Al vaglio degli inquirenti ci sono le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza della zona tra via Udine e viale Bari, nel quartiere Sant’Antonio, dove si sono registrati i colpi, messi a segno nelle ore serali.

Lo scorso giovedì sono stati cinque i furti denunciati alle forze dell’ordine: tra questi anche quello nell’abitazione dell’assessore comunale Paola Scialpi. Messi a soqquadro gli appartamenti: oltre a denaro e oggetti preziosi, in un caso è stata pure portata via una caldaia dal giardino.

I precedenti

A Gallipoli si contano decine di furti, circa una trentina, dall’inizio dell’estate ad oggi, quasi tutti nella parte nuova della città e tutti per lo più con le stesse modalità, e a volte pure  con le vittime in casa: alla ricerca di denaro e ori utilizzando pure il metal detector per individuare i nascondigli. Tra le prime segnalazioni di furto quella del 16 luglio scorso in via Brindisi, zona un tempo considerata relativamente “tranquilla”. Oltre all’assessore Scialpi tra le vittime anche lo storico Elio Pindinelli ed il consigliere comunale Dario Vincenti.

Non si tratta certo di casi isolati visto che per Gallipoli, e pure per i centri vicini (tra i quali Nardò e Sannicola) i furti negli appartamenti si ripetono con sistematicità. Un mese fa in un condominio di via Agrigento una donna si è pure trovata di fronte il ladro, arrampicatosi sino al primo piano dalle tubature del gas. A Nardò, invece, a fine settembre la Polizia riuscì ad arrestate due soggetti ritenuti responsabili di alcuni furti in appartamenti della città e pure dei dintorni.