Gianfranco Schito

Taviano – È di tre anni e sei mesi la pena da scontare in carcere per il 47enne di Taviano Gianfranco Schito. L’ordine di carcerazione emesso dalla procura della Repubblica di lecce segue la condanna divenuta definitiva per i reati di ricettazione e associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti in abitazioni.

L’uomo era finito nella rete degli inquirenti con l’operazione “Alì Babà” con la quale i carabinieri smascherarono i componenti di una banda ritenuta responsabile di numerosi colpi ai danni di abitazioni ed esercizi commerciali nelle zone di CasaranoTavianoRacale e Ugento e marine, tra il dicembre 2015 ed lo stesso mese dell’anno seguente.

 

Pubblicità

Commenta la notizia!