Fuochi pirotecnici illegali nel box di un’abitazione: arrestati padre e figlio

4867

Sannicola – Botti, fuochi pirotecnici e vario materiale esplodente sotto sequestro ieri a Sannicola. Gli arresti sono scattati per il 56enne D.M. ed il figlio 39enne A.M., originari della Campania e residenti a Sannicola, entrambi già noti per i loro precedenti.

All’interno dei box auto posti sotto le loro abitazioni, i poliziotti hanno rinvenuto circa 100 chilogrammi di materiale esplodente non classificato confezionato artigianalmente e circa 80 scatoli con all’interno il materiale inerte necessario per la fabbricazione ed il confezionamento degli artifizi pirotecnici (ovvero carta da imballaggio, spago, micce, spolette, candelotti e polvere pirica sfusa).

Sotto le palazzine cento chili di materiale esplodente

Al pericolo della fabbricazione e commercializzazione di fuochi pirotecnici non classificati si aggiungeva, dunque, quello per il luogo di preparazione, con il serio rischio di una deflagrazione accidentale in un complesso residenziale che avrebbe messo in pericolo l’incolumità di decine di famiglie oltreché degli stessi  acquirenti e consumatori, alcuni anche giovanissimi, che nei giorni di festa si sarebbero trovati a maneggiare prodotti illegali e per questo non sicuri.

I due sono stati posti agli arresti domiciliari e deferiti all’autorità giudiziaria per il reato di fabbricazione in casa, senza licenza, di prodotti esplodenti non riconosciuti e classificati dal Ministero dell’Interno privi di contrassegno CE.

I controlli

L’intervento della “squadra amministrativa” e della “squadra volante” del Commissariato di pubblica sicurezza di Gallipoli è avvenuto proprio nel giorno di Santa Barbara, protettrice tra l’altro anche degli artificieri. Il valore commerciale della merce sequestrata, che nei prossimi giorni verrà distrutta, si  aggira intorno ai 6.000 euro.

La Polizia, in considerazione delle imminenti festività, ricorda che tale tipo di controlli continuerà anche nei prossimi giorni e rammenta che “solo i fuochi pirotecnici classificati si possono usare ma comunque in sicurezza” e che “la precauzione è la  regola fondamentale per vivere in sicurezza le prossime festività”.