Frattura sempre più marcata, a Casarano, nel Centro cristiano democratico

1077

Casarano – È sempre più marcata la spaccatura, a Casarano, all’interno del gruppo “Centro cristiano democratici – Popolari per Casarano”. Con una nota, sono il neo assessore Matilde Macchitella ed il consigliere e capogruppo Antonio Torsello a contestare il passaggio nel gruppo consiliare di Giampiero Marrella, consigliere eletto in Direzione Italia e da poco confluito in Puglia Popolare e nel movimento cittadino Cdc. Lo stesso Marrella è stato a lungo in predicato di prendere in Giunta il posto di Adamo Fracasso, sfiduciato in estate dal sindaco Stefàno.

Alla luce delle recenti dichiarazioni con le quali Marrella si è scontrato con il Primo cittadino per la sua assenza nel Consiglio comunale del 29 novembre (quando stava per saltare il numero legale), Macchitella e Torsello spiegano come Marrella, al momento, intervenga a nome del Cdc “senza essere mai entrato a far parte di quel gruppo”.

La nota «Oggi il Cdc non ha un presidente, un segretario ed un direttivo eletti in modo conforme alla normativa vigente. Nella stessa assemblea – si legge nella nota – del primo dicembre si sono presentati parenti ed amici del segretario e del consigliere Marrella con l’intento di votare la mozione riportata dai quotidiani. Supporter che non avevano né diritto di partecipare all’assemblea, né tanto meno diritto di voto, poiché ancora non iscritti al movimento».

In conseguenza di ciò, “oltre che per evidenti contrasti di vedute”, con Torsello, la  Macchitella e il vice segretario Franco Sabato, anche alcuni soci fondatori e altri iscritti hanno abbandonato la seduta. Con una nota indirizzata al presidente dell’Assise comunale Alberto Vizzino, al sindaco Stefàno e allo stesso Marrella, lo scorso 14 dicembre Torsello ha chiesto l’applicazione del regolamento comunale sul funzionamento del Consiglio comunale che “prevede che il consigliere che intenda appartenere ad un gruppo diverso da quello in cui è stato eletto deve ottenere l’accettazione da parte del nuovo gruppo”.