Finte assunzioni per avere indennità e pensioni: truffa all’Inps da 300mila euro. In 24 nei guai

705

Lecce – Costituiscono una società al solo fine di truffare l’Inps ed ottenere false indennità. In 24 finiscono nei guai in seguito a delle finte assunzioni smascherate dai carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro che hanno operato insieme a personale ispettivo dell’Inps in collaborazione con i militari del Comando provinciale di Lecce.

Il danno per le casse dell’Inps, tra prestazioni non dovute ma erogate e contributi previdenziali non versati ammonta a circa 300mila euro. Responsabili della truffa un imprenditore del settore confezionamento di abbigliamento del Basso Salento, un consulente del lavoro e 22 falsi lavoratori.

La società costituita “ad hoc” altro non era che un “contenitore vuoto” realizzato al solo fine di denunciare i falsi lavoratori all’Inps e fargli ottenere indennità a sostegno del reddito come malattia, maternità, disoccupazione e di conseguenza anche una pensione postuma.