Festa di San Biagio nella frazione di San Simone di Sannicola, con la testimonianza di Concetta Micolucci, “liberata dal maligno”

2115

San Simone (Sannicola) – Messe all’aperto con le sedie distanziate in piazza per i festeggiamenti in onore di San Biagio a San Simone, frazione di Sannicola. Lo impone l’emergenza Coronavirus che limita il programma prevalentemente agli aspetti religiosi.

Maria Leo

Sabato primo agosto ci sarà, comunque, la banda che girerà per il paese. Il programma è sempre a cura del comitato festa, presieduto da Maria Leo e composto da Luigi Guido, Osvaldo Tarantino, Daniele Leo, Alessandro Donadei, Mario Imperiale, Gino Ria, Massimiliano De Santis, Luigi Mighali, Alberto Mercuri, Irene De Filippo e Fiorella Leo. Niente processione, ma alle 21 la messa sarà celebrata dal vescovo Fernando Filograna.

Il libro-testimonianza 

Domenica 2 agosto alle 19.30, invece,  messa sempre in piazza e con le sedie distanziate. A seguire la testimonianza particolare di Concetta Micolucci, autrice del libro “Dalle tenebre alla luce- Una battaglia spirituale durata 20 anni” (edito da Palumbi) all’interno del quale, con la prefazione dell’arcivescovo di Lecce Michele Seccia, descrive la sua liberazione dal maligno “dopo anni di esorcismi e preghiere di liberazione”.

Nella presentazione del libro si legge: «Concetta Micolucci viene liberata e guarita dall’amore di Dio durante un pellegrinaggio in Terra Santa con il proprio vescovo. Un libro sobrio e serio sulla fede, sulla forza della guarigione, sull’importanza dell’obbedienza. Concetta, dopo la liberazione e la guarigione dalla possessione del Maligno, si consacra nell’Ordo virginum il 31 ottobre 2017. Vive a Lecce, a servizio dei poveri e degli ultimi con un’intensa attività di evangelizzazione e missionaria tra l’Italia e l’Etiopia».