Ferragosto a Nardò e nelle marine tra musica, meditazione e le storie narrate dai Guardiani del tempo

1335

Nardò – Per la notte di Ferragosto, Nardò riserva tanti appuntamenti a turisti e residenti.  Dalle ore 17.30 alle 20, nel parco di Portoselvaggio, yoga e meditazione zen per sentirsi in pace con se stessi e con la natura, integrando i benefici delle pratiche meditative con degli aspetti sportivi, ludici e di piacere (per prenotazioni 328/3162954).

La musica non manca, dalla città alle marine. Al Jungle Parco Raho ritmi balcanici, tradizionali, salentini e andalusi con Claudio Prima, Redi Hasa, Emanuele Coluccia e Francesco Pellizzari; al Salsedine (Santa Maria al Bagno) i dj Sandro Toffi e Tonino Malacari con musica anni ’80 e ’90; al Fico d’India (Portoselvaggio) dancehall con Salento West Coast; il galatonese Mattia Cirignano seleziona la musica per il lido Beija-Flor (Santa Caterina); in occasione di Anguria & Sound, nell’area mercatale, il concerto de “I Calanti” (da Ugento) a partire dalle ore 22; al Moremì (Torre Inserraglio) si esibiscono Giusy Colì (voce), Donatello Palermo (chitarra), Marcello Lupo (basso) e Roberto Donno (batteria), mentre dalla mezzanotte in poi il dj set è a cura di La Bonnie; al Coco Jambo (in località Vacanze Serene) La Combriccola di Boe per una serata all’insegna delle migliori sigle dei cartoni animati.

Biagina Calignano

Il giorno di Ferragosto, poi, al Bagnomaria (Santa Maria al Bagno) la ballerina Biagina Calignano col suo staff intratterà i bagnanti con zumba e balli di gruppo. A seguire, nei giorni 16, 17 e 18, la seconda edizione de “I guardiani del tempo” nelle corti del centro storico neretino, dalle ore 20.30 alle 23.30. Sei corti, a conclusione di un laboratorio teatrale, si trasformano in un piccolo palcoscenico a cielo aperto. Tre serate in cui la magia del teatro entra nel cuore del paese; il tema centrale è l’albero genealogico e i legami familiari: l’arte di raccontare i piccoli fatti memorabili, storie e voci silenziose di forze antiche sullo sfondo dei grandi eventi della storia di Nardò.

Sette narratori e sei bambini della scuola di teatro Terrammare, affiancati da sei attori italiani professionisti, saranno per tutti “I guardiani del tempo”. La direzione artistica del progetto è a cura di Silvia Civilla; hanno collaborato alla formazione delle storie Pietro Pizzuti, Roberto Andriani, Sonia Stoneo e Renato Grilli (nella foto).