Felline, con “Staiterraterra” un corso sulla potatura degli alberi da frutto

687
Simona Palese

Felline (Alliste) – Riparte ufficialmente un nuovo anno di formazione agricola promosso da Staiterraterra, associazione di promozione sociale e coworking operante nel settore rurale, presieduta da Simona Palese e con base operativa a Felline, in contrada Metelli.

Con il patrocinio del Comune di Alliste, il sodalizio coordinerà un “Corso secondo natura” teorico e pratico sulla gestione e la potatura degli alberi da frutto: il programma prevede tre giorni di lezioni, dal 5 al 7 dicembre, al Castello baronale di Felline e nei terreni dei dintorni.

A chi si rivolge il corso

Destinatari dell’iniziativa sono gli agricoltori che intendono migliorare la propria tecnica e tutti coloro che abbiano interesse e voglia di imparare a gestire un campo agricolo domestico in modo utile, intelligente e rispettoso dell’ambiente.

Pubblicità

“Abbiamo cercato di mettere insieme i docenti e i professionisti che sul nostro territorio hanno un approccio agroecologico alla materia agricola – spiegano Fabio Colaci e Jolanda De Nola, responsabili dell’associazione Staiterraterra. – Da Bruno Vaglio a Francesco Minonne, da Roberto De Giorgi ad Antonio Orlando, abbiamo coinvolto personalità in grado di trasferire ai partecipanti non solo nozioni tecniche importantissime per la corretta gestione dei frutteti, ma anche un punto di vista in linea con la nostra missione di tutela, valorizzazione e cultura del paesaggio naturale”.

Il programma

La durata complessiva del corso ammonta a 18 ore, scandite in tre giornate. Giovedì 5 dicembre l’inizio è fissato per le 14,30, con la registrazione dei partecipanti, cui seguirà l’introduzione generale e la lezione di Minonne (alle 15,30) sulla sostenibilità delle coltivazioni fruttifere e quella di Vaglio (alle 17,30) sull’inquadramento della potatura rispettosa dell’anatomia e della fisiologia arborea.

Venerdì 6, dalle 9 alle 13, avrà luogo la lezione teorico-pratica di potatura e di allevamento, produzione, riforma con Vaglio e Orlando. Dopo la pausa pranzo, i lavori riprenderanno alle 14 con le esercitazioni pratiche di potatura, seguite alle 17,30 dalla relazione in aula di Vaglio sulla concezione agroecologica di coltivazione e la difesa fitosanitaria nel frutteto.

Sabato 7 la lezione in aula sarà tenuta alle 9 da De Giorgi, che dapprima illustrerà la teoria della propagazione delle varietà tradizionali (innesto, taleaggio, aspetti vivaistici) e poi, dalle 11, dimostrerà concretamente la pratica dell’innesto. Il corso si concluderà con la consegna degli attestati di partecipazione.

Pubblicità