Estorsione al fast food, undici anni di carcere per un 33enne: bruciò la paninoteca

898

 Melissano – È di oltre undici anni di reclusione la pena inflitta dal tribunale penale di Lecce al 33enne di Melissano Mario Pizzi (foto) con l’accusa di estorsione continuata e aggravata. L’uomo aveva preso di mira una paninoteca mobile del suo paese, pretendendo con violenza e minacce di mangiare gratis. Tale andazzo è risultato tutt’altro che episodico e quando il titolare ha provato ad opporsi, il 33enne gli incendiò il fast food (il 21 febbraio 2017). Questo episodio convinse l’ambulante a rivolgersi alle forze dell’ordine denunciando l’estorsione. Il processo ha assolto il 24enne di Melissano R.R. quale presunto complice dell’estorsore.