Estate senza Pro loco a Lido Marini: il presidente Antonio Nuzzo lascia

2840

Lido Marini (Ugento – Salve) – La stagione estiva è ormai nel suo clou ma per Lido Marini non sembrano esserci rosee prospettive dopo le dimissioni del presidente della Pro loco Antonio Nuzzo. «Dopo gli sforzi immani della scorsa estate per rientrare dai debiti delle precedenti gestioni e cercare di trovare una soluzione a tutti i problemi che da sempre affliggono la marina – spiega Nuzzo – oggi tutto è stato vanificato. Non ci sarà nessuno che tirerà per la giacchetta i Sindaci dei due Comuni, nessun direttivo proverà a raccogliere fondi e a programmare un piano di eventi per le serate, non si troverà nessuno per ascoltare le esigenze di villeggianti e commercianti».

Lasciato solo nelle sue funzioni, il presidente ha deciso di lasciare, ma nessuno gli è venuto incontro, nonostante i vari appelli e le riunioni (indette e andate deserte) per cercare un successore. L’ultima assemblea si è tenuta lo scorso 28 aprile e nonostante fosse stata ampiamente pubblicizzata è mancata la partecipazione dei soci, in primis. E senza la partecipazione dei soci all’assemblea generale e l’elezione di un nuovo direttivo si procederà allo scioglimento dell’associazione.

Antonio Nuzzo era subentrato alla guida della Pro Loco l’anno precedente dopo le dimissioni di Gino Ratano (eletto presidente del collegio dei Geometri della provincia) e da subito si era attivato per risollevare Lido Marini, la cenerentola delle marine di Ugento e Salve, convocando più volte convocato i Sindaci di Ugento e Salve, i due Comuni sui quali ricade il territorio della marina.

Pubblicità

 

Pubblicità