Entroterra idruntino: in cinque si uniscono per giocarsi la carta Otranto. Rinnovato il logo che li rappresenta

1204

MaglieBagnolo del Salento, Cannole, Cursi, Palmariggi  e Maglie costituiscono l’Unione dei Comuni dell’Entroterra idruntino raggruppati dalla prima caratteristica evidente, quella di essere a ridosso della costa di Otranto.  Hanno naturalmente da condividere altre caratteristiche che ora vengono suggerite dal nuovo logo identificativo che si è reso necessario dopo l’ingresso nell’Unione del Comune di Maglie.

Lo sottolinea il presidente dell’Unione, Antonio Melcore, Sindaco di Cursi: «Abbiamo deciso di rifare il logo  perché, essendo cambiato il numero dei componenti dell’Unione, il vecchio non era più rappresentativo. Il logo scelto è semplice ed efficace, si legge in bianco e nero e a colori,  questi ultimi riprendono e rappresentano anche il nostro paesaggio. La costellazione identifica il territorio, la vicinanza e la connessione tra i vari comuni, è molto intuitivo e siamo contenti che a realizzarlo sia stato un artista e designer, figlio della nostra terra, conosciuto anche all’estero».

Una costellazione per simbolo

Il nuovo logo

Il nuovo logo, infatti, parte dalla posizione geografica dei cinque paesi legati da un filo che ne suggella l’unione. È venuta fuori una nuova costellazione,  frutto della creatività di Luigi Partipilo, magliese, art director & designer, fondatore di Freejungle, ideatore di diverse campagne internazionali di marketing e di comunicazione nei settori dell’arte, della ristorazione, dell’ingegneria, dell’abbigliamento ed in molti altri settori strategici.

«Realizzare questo logo  –  dice Luigi Partipilo – è stato prima di tutto un onore, sia per me che per i miei colleghi perché siamo cittadini di Maglie e di questo territorio. Mi piace definirmi un sognatore che ama aiutare gli altri a realizzare i propri sogni e sono contento di concorrere con la nostra professionalità al miglioramento dell’immagine dell’unione dei nostri comuni».