Emozioni dal grande al piccolo schermo per Samuele Carrino, premiato al Teatro Italia

789

Gallipoli – “Al piccolo grande Samuele Carrino per un futuro radioso e di successo in cui possa continuare ad esprimere le sue enormi qualità artistiche”: questo il contenuto della targa ricordo che il sindaco Stefano Minerva ha consegnato al giovane attore Samuele Carrino sabato scorso sul palco del Teatro Italia.

Ma la serata di presentazione del film “Spaccapietre”, che lo vede protagonista insieme all’attore napoletano Salvatore Esposito, ha riservato altre emozioni per il giovane talento gallipolino, sorpreso nel vedere accanto a se sul palco i suoi compagni della sezione E della prima media “Santa Chiara” che hanno voluto premiare l’amico con una targa ricordo da loro stessi realizzata. «Vedere i miei compagni sul palco è stato uno dei momenti più emozionanti della serata», ha affermato Samuele.

Dal grande al piccolo schermo

Il film girato dai fratelli De Serio ha poi riscosso gli apprezzamenti del pubblico in sala (dove sarà in programmazione sino al 23) dopo aver convinto pubblico e critica alle “Giornate degli autori”, trattando il tema del caporalato, nel corso della 77esima Mostra del cinema di Venezia.
Ma per Carrino le soddisfazioni non finiscono qui visto che da lunedì 2 novembre è pronta ad approdare su Rai 1 “Gli orologi del diavolo”, la fiction in quattro puntate che lo vede  questa volta accanto a Beppe Fiorello, Claudia Pandolfi e Nicole Grimaudo.
La co-produzione italo-spagnola, per la regia di Alessandro Angelini, è stata girata tra il Salento (Nardò, Santa Maria al Bagno, Santa Caterina, Portoselvaggio e Lecce), Roma e la Spagna, ispirata a fatti realmente accaduti.