Emergenza Covid e scuole: a Casarano alcune classi anche nell’ex sede del Tribunale

2489
L’ex tribunale di Casarano

Casarano – Corsa contro il tempo, anche a Casarano, per adeguare le aule della città per l’avvio del nuovo anno scolastico (previsto in Puglia per giovedì 24 settembre) nel rispetto delle normative e delle linee guida anti-contagio. La novità più importante sarà quella della sistemazione di sei classi del Polo tre di piazza San Domenico presso l’ex sede del tribunale di viale Stazione.

I lavori sono stati affidati lo scorso 11 agosto alla ditta Sabato ristrutturazioni srl (di Casarano) che sta provvedendo alle opere di riadattamento degli spazi del primo piano del blocco “B” dell’immobile di proprietà comunale che fino a qualche anno fa era sede degli uffici giudiziari (oggi c’è solo il Giudice di pace con ingresso da via Duca d’Aosta). Lo scopo è quello di poter garantire la ripresa dell’anno scolastico “in presenza” per tutti i bambini del Comprensivo diretto da Rita Augusta Primiceri (tutte le novità nel dettaglio verranno discusse nel consiglio d’istituto convocato sulla piattaforma Cisco il 15 settembre alle ore 17.30).

Per i lavori 110mila euro dal Ministero 

Ma i lavori proseguono anche presso le altre sedi. Nei giorni scorsi c’è stata l’aggiudicazione definitiva per gli interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche, sempre in conseguenza dell’emergenza sanitaria, dei plessi scolastici degli istituti comprensivi Polo 2 e Polo 3 (quest’ultimo comprende anche l’ex Polo 1 di via Ruffano) con l’affidamento alla ditta Venna srl di Taurisano per l’importo complessivo di 78.787 euro (oltre Iva e oneri) seguendo il criterio del minor prezzo.

Che si debba far presto è pure scritto nel contratto d’appalto dove la durata dei lavori è stata indicata in 22 giorni a decorrere dal verbale di consegna degli stessi (che è già avvenuto). Il progetto definitivo è stato approvato con deliberazione del 3 settembre Commissario straordinario Rosa Maria Simone, con i poteri della Giunta comunale. Dalla direzione generale per i fondi strutturali per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale del Ministero dell’Istruzione, sono giunti a Casarano 110mila euro per tali interventi nell’ambito dei fondi Fse-Pon.

 

Nelle sedi di via Messina e via Amalfi del Polo due (diretto da Luisa Cascione) e del Polo 3 di piazza San Domenico con i plessi di via IV Novembre e via Ruffano, si sta lavorando per ultimare quegli interventi di adattamento e adeguamento degli spazi che consentano il necessario distanziamento tra i banchi. L’incarico per la progettazione, direzione dei lavori ed altro è stato affidato all’ingegner Marco Mario Prontera.

Per quanto riguarda l’asilo nido comunale, la gestione integrata dello stesso, per garantire il più completo rispetto di tutte le linee guida legate all’emergenza sanitaria, è stato affidato alla cooperativa sociale Solidarietà srl con sede a Parabita.