Emergenza Coronavirus: il volley si ferma definitivamente. Le salentine in corsa: “Scelta responsabile'”

528
Paolo Indiveri

Gallipoli – Cala definitivamente il sipario sulla stagione di volley, con la Federazione Italiana Pallavolo che ha decretato per la stagione 2019/2020 lo stop definitivo di tutte le competizioni, dalle giovanili alle seniores, “senza assegnazione degli scudetti, delle promozioni e delle retrocessioni in tutti i campionati nazionali, regionali e territoriali”, come si legge nella nota diramata da Roma.

Una decisione che lascia a mezz’aria anche molte compagini salentine in piena corsa nei piani alti delle competizioni regionali e nazionali, ma unanimi nel giudicare giusto il provvedimento. Anche il numero uno della Fipav in Puglia, Paolo Indiveri, parla di “una decisione sofferta e dolorosa, ma necessaria e doverosa”.

Leo Shoes Casarano

“In un momento così critico lo sport deve passare necessariamente in secondo piano”

Nel girone G del campionato nazionale di serie B maschile, sono proprio due leccesi a guidare la classifica: con 35 punti a testa, Efficienza Energia Galatina e Leo Shoes Casarano alla sospensione erano le più accreditate per i play off promozione. “Dopo tanto tribolare e duro lavoro, il successo casalingo sul Martina Franca – dicono dal sodalizio rosso-blu – ci aveva spalancato le porte del primo posto con vista su uno scorcio finale di campionato in cui saremmo stati sicuramente protagonisti”. 

Vedono la propria corsa interrotta bruscamente anche i sodalizi impegnati in serie C. Parlano di “Decisione giusta” dalla Dream Volley Nardò, le cui atlete dopo sedici gare si sono ritrovate prime in classifica nel girone B del torneo con uno sguardo alla promozione: “È sicuramente la decisione migliore – dice il direttore tecnico Gianni Dell’Anna – anche se il dispiacere, ovviamente, c’è. La nostra serie C era prima in classifica da diverse giornate e il Settore giovanile era nel pieno dell’attività, ma in un momento così critico lo sport deve passare necessariamente in secondo piano”.

Dream Volley Nardò (foto di Marco Scorza)

Nell’altro girone la New Optics Melendugno, stoppata mentre occupava la seconda piazza della classifica. Subiscono la brusca frenata anche le formazioni maschili della categoria: rammarico per la Soave Pag Taviano prima nel girone A, come per la Green Volley Galatone, seconda nel girone B. “A mio avviso – afferma il DG dei biancoverdi Alberto Papa – l’interruzione dei campionati purtroppo era l’unica strada da percorrere per salvaguardare la salute di tutti”.

Rammarico e consapevolezza

Antonio Carratù

In D, time out al duello in vetta tra Showy Boys Galatina e Falchi Ugento (per la maschile): stessa storia da raccontare per l’accoppiata Demar Monteroni – Trepuzzi Volley nella femminile. Amaro lo stop per tutti, comprese le esperienze top sul territorio: le due compagini maschili in serie A3 (Alessano e Leverano viaggiavano in zona play out nel girone B della terza serie nazionale) e la Cuore di Mamma Cutrofiano, al momento della sospensione saldamente a galla nel pool retrocessione della serie A2 (girone A).

Obiettivamente è una decisione giusta – afferma Antonio Carratù, tecnico delle Cuore di Mamma. – Di fronte a quest’emergenza tutti dobbiamo adeguare la nostra vita. Tra l’altro non avendo scadenze certe non si poteva vivere alla giornata aspettando un’eventuale ripresa. Ovviamente dal punto di vista personale c’è molto rammarico”.