Droga anche nel “Bimby”: famiglia arrestata a Melissano

1939

MELISSANO. Avevano nascosto la droga perfino all’interno del “Bimby” i quattro componenti della famiglia di Melissano arrestati ieri dai carabinieri. I militari in borghese dell’Aliquota operativa e del Nucleo radiomobile di Casarano, insieme alle pattuglie della Stazione di Melissano e con l’ausilio di un’unità cinofila, sono intervenuti in contra “Dote” presso la famiglia Bevilacqua, già nota alle forze di polizia. Le perquisizioni hanno portato al recupero di sei dosi di cocaina, nascosti all’interno di un calzino, nella disponibilità della 51enne Maria Rossana Manni (posta ai domiciliari) e del marito 58enne Antonio Bevilacqua (condotto presso la casa circondariale di Lecce). Nella vicina abitazione del figlio 30enne della coppia, Pietro Bevilacqua, altri cinque grammi di marijuana, un bilancino di precisione e diverso materiale plastico utile per il confezionamento delle dosi erano all’interno dell’elettrodomestico “Bimby”. Grazie al cane antidroga altre sostanze proibite sono state ritrovate nel fienile usato dal secondo figlio, il 26enne Rocco: tra le balle di fieno sono stati ritrovati 30 grammi di cocaina allo stato puro, suddivisa in sette pezzi solidi, che nella fase di taglio avrebbe moltiplicato il peso ed il conseguente guadagno illecito. Anche per i due figli sono scattate le manette con l’arresto presso il carcere di Lecce per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Pubblicità