Dopo l’insediamento del nuovo Sindaco, Casarano attende la nomina della Giunta. I nomi in ballo

1497

Casarano – Insediamento ufficiale ieri in Comune per Ottavio De Nuzzo, appena eletto nuovo Primo cittadino di Casarano. La cerimonia è avvenuta nella stanza del Sindaco e non nell’atrio di Palazzo di città, come previsto in un primo momento, per rispettare il dolore delle famiglie coinvolte nel duplice omicidio di Lecce, culminato nell’arresto di un giovane della città.

«Esprimo solidarietà alle famiglie delle vittime e ai genitori del presunto colpevole. Ringrazio le forze dell’ordine per l’eccellente lavoro e ribadisco tutta la vicinanza della mia comunità alle famiglie di Eleonora e Daniele», ha affermato De Nuzzo che per questo ha deciso di limitare il suo insediamento ad un atto formale, senza la prevista cerimonia pubblica, “per rispettare l’eco doloroso di una tragedia che ha toccato tutti”.

I nomi in pista. Fuori l’ex sindaco Stefàno

Dopo l’insediamento si attende ora la formazione della nuova Giunta che dovrà supportare l’azione amministrativa per il quinquennio 2020-2025. De Nuzzo non si sbilancia ma il criterio da seguire sembra essere quello del maggior numero di voti ottenuti nelle liste. Ma occorre tener conto anche della necessità di rispettare la parità di genere e la rappresentatività delle varie liste che hanno supportato De Nuzzo.

In Giunta (sono cinque i posti più il sindaco) dovrebbero trovare posto i due più suffragati in assoluto Daniele Gatto (lista “Ottavio De Nuzzo sindaco) e Laura Parrotta (Fratelli d’Italia). Per gli altri tre posti sono in lizza Alberto Vizzino (“La città in comune”), che è presidente uscente del Consiglio comunale, Emanuele Legittimo (“Casarano insieme”), Rosi Scarangella (“Ottavio De Nuzzo sindaco”), Giampiero Marrella (“Fratelli d’Italia”) e Alessandro Antonaci (“La città in comune”). C’è poi da scegliere il presidente del Consiglio. Fuori dai giochi, salvo sorprese, sembra essere il sindaco uscente Gianni Stefàno, sesto della lista “La città in comune”, al momento escluso anche dal ruolo di consigliere dopo aver puntato tutto sull’elezione (pure questa mancata) come consigliere regionale.

I nuovi in Consiglio

Dopo la nomina della Giunta, in Consiglio potrebbero subentrare Barbara Perrone e Gianni De Mastrangelo (nel caso di due assessorati alla lista del Sindaco); Simonetta Stefàno e l’ex assessore Gianluca Musca (con due di Fratelli d’Italia in Giunta); Fabiola Casarano e Giulia De Lentinis (due per “La città in comune”); Giorgio Fortunato (se Legittimo diventa assessore).

Altri consiglieri sicuri del loro posto sono Tommaso Toma, Giacomo Bellomo e Giovanni Ferrari per la maggioranza; Fedele Coluccia, Massimo D’Aquino, Marco Mastroleo, (lista “Fedele Coluccia sindaco”), Umberto Totaro (“Orgoglio Casarano”), Attilio De Marco (“Puglia popolare”), Antonella Barlabà (Pd). Tra gli uscenti non c’è stata la riconferma per Antonio Torsello e Francesca Pirri.