Casarano. La cultura della donazione è di casa al “Ferrari” dove sono stati effettuati i primi due prelievi di organi in Puglia del 2013. Il primo lo scorso 14 gennaio quando a donare reni, fegato e cornee è stata la 74enne di Sannicola Osilda Palumbo, colpita da ischemia mentre, dieci giorni dopo, Rosa Lippo di Casarano, morta ad 82 anni per una ischemia acuta, ha donato il fegato.

Tutto ciò è stato possibile grazie alla sensibilità dei familiari dei donatori ed alla dedizione del personale medico e paramedico del “Ferrari”. Intanto i volontari dell’Aido “Cataldo” presieduta da Luca Sabato (foto) lavorano per diffondere la cultura della donazione ed il 23 febbraio portano in scena il musical “Don Bosco” presso il teatro della chiesa del Cuore Immacolato. «L’aiuto di tutti è indispensabile per la buona riuscita dell’evento e ci fa piacere avere accanto gente nuova», afferma Sabato. La sede di via Roma è aperta tutti i mercoledì dalle 19 alle 20.

AN

Pubblicità

Commenta la notizia!