Donatori in campo: con l’Adovos messapica di Parabita anche i “volontari del dono” da Alessano, Tricase e Castrignano del Capo

Allo Spash di Gallipoli la 34^ edizione del raduno

541

Parabita – La riscoperta del valore del “dono” al centro del 34° Raduno del donatore organizzato di recente dall’” Adovos Messapica” di Parabita. Grande partecipazione presso lo “Spalsh” di Gallipoli dove a darsi appuntamento sono stati circa 200 partecipanti. Il programma ha pure previsto un torneo di briscola con protagonisti i vincitori Danilo Cretì e Antonio Romano seguiti dalle coppie composte da Enzo Gravinese e Pasquale Giaffreda (secondi) e Mauro Greco e Luigi Specchiarello (terzi).

«Essere donatori significa pure mettersi al servizio del prossimo e condividere insieme agli altri la gioia dell’incontro e dello stare insieme» afferma la presidente della “Messapica Parabita” Anna Rita Pedone. A chiudere l’intenso e ricco appuntamento, la “lotteria del donatore” con l’estrazione di diversi premi.

Pubblicità

Anche quest’anno, i volontari dell’associazione parabitana, in occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue, hanno organizzato, presso l” Heffort” di Parabita, la terza edizione del quadrangolare di calcetto a 5. L’evento si è svolto in collaborazione con la “Messapica” di Alessano, Tricase e Castrignano del Capo.

A scendere in campo è stata anche una piccola componente femminile proveniente dalle tre realtà associative federate con la Fidas (Federazione Italiana associazioni donatori di sangue). Al termine della manifestazione che è stata vinta dai volontari della sede di Alessano, gli organizzatori hanno consegnato delle medaglie a tutti i partecipanti.

Pubblicità