Donatori di organi, a Gallipoli la nuova sede nel ricordo di Francesco Caiffa, l’universitario morto a Bologna

2180
Virgilio Provenzano e Salvatore Caiffa

Gallipoli – Costituitasi il 4 gennaio scorso alla presenza del presidente regionale Pino Neglia e di quello provinciale Milena Cagnazzo, l’Aido (Associazione italiana donatori di organi) gallipolina “Francesco Caiffa” inaugurerà nei prossimi giorni la propria sede di via Pavia (presso alcuni locali comunali), subito dopo la sottoscrizione di apposita convenzione con l’Amministrazione comunale.

Ottanta sono le nuove adesioni, che si aggiungono alle 180 preesistenti. L’associazione (i cui soci fondatori Salvatore Caiffa, Luca Errico, Anna Ivagnes, Teodoro Monti, Benedetta Abate, Virgilio Provenzano e Salvatore Greco) ha eletto già da tempo i propri organi statutari nelle persone di Salvatore Caiffa (presidente), Teodoro Monti (vicepresidente), segretaria Benedetta Abate, consiglieri Anna Ivagnes e Luca Errico, mentre i revisori dei conti sono Virgilio Provenzano e Salvatore Greco.

Il ricordo di Francesco

Francesco Caiffa

L’associazione è intitolata al 22enne universitario (originario di Gallipoli) Francesco Caiffa, morto il 22 ottobre 2020 nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale “Maggiore” di Bologna a causa dei gravi traumi riportati nel crollo del muro dell’abitazione adiacente a quella che condivideva con altri studenti fuorisede. Furono poi i suoi genitori, Salvatore Caiffa (attuale presidente dell’associazione) e Anna Ivagnes, ad autorizzare l’espianto degli organi, gesto che trova ora espressione anche nella neocostituita sede gallipolina di Aido.

Ovviando alle limitazioni imposte dalla pandemia, presidente e collaboratori hanno aperto una pagina Facebook al fine di raggiungere, per ora “solo virtualmente”, i propri associati e metterli quindi a conoscenza delle iniziative già in cantiere, tra le quali la presentazione di un libro di poesie di autori gallipolini e l’organizzazione di una corsa campestre.

Domenica 11 aprile, intanto, in occasione della XXIV Giornata nazionale per la donazione e il trapianto di organi e tessuti, il logo dell’Aido farà bella mostra di sé sul fronte della “Fontana Greca”.