Diocesi di Nardò-Gallipoli tra parroci da celebrare e sei nuove vocazioni

Martedì 16 aprile, alle 18, messa crismale in cattedrale con il vescovo Fernando Filograna

3198

Nardò – Messa crismale con il vescovo Fernando Filograna e i 139 sacerdoti della diocesi martedì 16 aprile, alle 18, nella cattedrale di Nardò. Si tratta di un appuntamento liturgico molto atteso che richiama moltissime persone dai 18 comuni della diocesi di Nardò-Gallipoli.

La messa prende il nome dal suggestivo rito della benedizione del “sacro crisma”, dell’”olio dei catecumeni” e dell’”olio degli infermi”, che serviranno poi durante l’anno per le varie esigenze liturgiche. Il bacio dell’anello del vescovo, in voga fino a qualche anno, viene ora sostituito da un più sobrio incontro tra il vescovo e i fedeli prima della messa.

Mons. Filograna, nel presentare l’appuntamento, ricorda anche i diversi “giubilei sacerdotali” che verranno festeggiati sino alla messa crismale del 2020. «Sarà motivo di grande gioia – afferma il vescovo – concelebrare coi confratelli presbiteri e festeggiare coloro che vivranno il giubileo sacerdotale».

Pubblicità

I 25 anni di sacerdozio verranno celebrati per quattro il 29 settembre per i  mons. Giorgio Chezza (Matino), primo consigliere presso la Nunziatura apostolica in Italia; don Giuseppe De Simone (Nardò), parroco ad Aradeo nella chiesa di San Nicola; don Fabrizio Rizzo (Copertino), parroco nella chiesa dei Santi Cosma e Damiano di Galatone; mons. Tommaso Sabato,  esorcista diocesano e parroco nella chiesa Santi Giuseppe e Pio di Casarano, sua città natale.

Sarà festa per i 50 anni di sacerdozio il 29 giugno per il gallipolino don Gigi De Rosa, rettore del santuario del Canneto, nominato da Papa Francesco “missionario della misericordia”, e don Giuseppe Raho (Copertino), parroco della chiesa di Santa Maria degli Angeli di Nardò. Il 28 gennaio 2020 stessa ricorrenza per padre Tommaso Leopizzi (di Matino), provinciale dell’Ordine dei frati minori di Lecce. Ma ci saranno anche i 60 anni di sacerdozio, il 5 luglio per don Antonio Campeggio (di Seclì) ed il 12 luglio per don Giorgio Crusafio (Matino). Il 95enne copertinese mons. Vincenzo Calcagnile è, invece, atteso dal traguardo dei 70 anni il 17 luglio. Il 23 dicembre ricorreranno i 75 di sacerdozio per mons.Antonio Rizzello (di Nardò, ma nativo di Galatone) che proprio il prossimo 23 compierà il secolo di vita.

Per finire già si pensa al ricambio generazionale: giovedì 25 aprile, sempre nella cattedrale di Nardò, saranno ammessi all’Ordine sacro Michele Busti (della cattedrale Sant’Agata di Gallipoli), Mattia Miggiano (parrocchia Santi Giuseppe da Copertino e Pio da Pietrelcina di Casarano), Simone Tarantino (Sacro Cuore di Gesù di Copertino), Justin Salah Martin (Santi Cosma e Damiano di Galatone), Marco Mastrogiovanni (Sacro Cuore di Matino) e Pasquale Simone (S. Maria Addolorata di Alezio): per loro ci sono tre anni di studi teologici prima di diventare sacerdoti.

Pubblicità