Demenza di Alzheimer, a Nardò la giornata per sensibilizzare e informare

Presso il presidio territoriale di assistenza della Asl, medici a disposizione per eseguire i test di valutazione della memoria

837

Nardò – Intercettare i primi sintomi dell’Alzheimer per comprendere la malattia e imparare a gestirla. È questo l’obiettivo della quarta giornata salentina di sensibilizzazione e informazione organizzata presso il Presidio territoriale di assistenza di Nardò domenica 19 maggio alle 9.30.

Per saperne di più sulla malattia, su certi “vuoti di memoria” o sulla difficoltà a compiere semplici azioni quotidiane, saranno a disposizione i medici e gli operatori del Centro per la diagnosi dei disturbi cognitivi e delle demenze del Pta di Nardò.

«I visitatori potranno, a richiesta, sottoporsi gratuitamente ai test di valutazione della memoria, utilissimi per intercettare i primi segnali che qualcosa non va», afferma il direttore del Distretto socio sanitario Oronzo Borgia (nella foto).

Il Centro demenze del Pta di Nardò è attivo il martedì dalle 8 alle 14 e dispone di un’equipe multidisciplinare composta dalla geriatra Maria Luigia Fulgido, coordinatrice del Centro, dal neurologo Renato Sambati, dallo psichiatra Giuseppe Albano e dalla psicologa Fosca Trinchera. Al Centro è possibile accedere dopo la prenotazione al Cup con impegnativa del medico curante recante la dicitura “visita presso Cdcd”.

«Le patologie concomitanti, specie in fase di riacutizzazione, possono peggiorare il declino cognitivo ed essere anche causa di disturbi comportamentali che spesso si associano alla demenza. Per questo – fa sapere la dottoressa Fulgido – nel nostro Pta è attiva una rete di servizi ambulatoriali specialistici finalizzati alla diagnosi precoce consentendo la presa in carico globale e una continuità di gestione per i pazienti. Inoltre, per i casi non acuti che necessitano di un breve periodo di degenza è possibile un ricovero presso l’Ospedale di comunità recentemente attivato all’interno del Pta di Nardò».