De.co., marchio da cogliere anche a Sannicola

2123
La campagna a ridosso di Sannicola
La campagna a ridosso di Sannicola

SANNICOLA. Un treno da non perdere per il pisello riccio, l’albicocca pintisciata, la ‘mpilla  e tutta l’agricoltura e l’enogastronomia locale, quello offerto dal progetto “Strade golose” (“Tempting street”) che prevede la  promozione del territorio attraverso le sue eccellenze agricole ed enogastronomiche. «Le Denominazioni comunali sono nate dallo straordinario intuito di Luigi Veronelli, giornalista e critico “sociale” e assumono un ruolo strategico non solo nella salvaguardia delle produzioni locali, siano esse agroalimentari, enogastronomiche o artigianali, valorizzando il processo identitario di un luogo, ma anche nella promozione del territorio sul mercato globale», afferma Roberto De Donno, partner del progetto ed esperto di certificazioni De.co che ha incontrato, e sta incontrando in questi giorni, agricoltori ed esperti dell’interland tra Sannicola e Gallipoli.

Si tratta di un metodo di promozione del territorio già sperimentato con successo in Veneto con centinaia di prodotti promossi anche dalla “Magnifica confraternita dei ristoratori De.co” e in Calabria, le cui “Pruni ti frati”, una varietà di susine portate nel Medioevo dai monaci bizantini in fuga dalla Puglia, ormai quasi perdute, sono state recuperate e attualmente vendute in tutt’Europa. Esperienza di grande successo fatta alcuni anni fa anche con le arance di Alezio. «Un’idea che coinvolge tutta una serie di enti che condividono un obiettivo comune: quello di promuovere il territorio in tutte le sue forme ed espressioni», prosegue De Donno.

Il comune di Zollino promuove il “pisello nano” e la “sceblasti”, simile alla ‘mpilla, e quello di Specchia le piante officinali e l’olio: esperienze da riproporre e ampliare. I partner di questo progetto internazionale tra Italia e Grecia  sono, tra gli altri, la Camera di commercio di Lecce, CibuSalento, l’associazione dei ristoratori del Salento, il dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Foggia, l’Università Lum “Jean Monnet”, il  Comune di Gallipoli, la municipalità greca di Dimos Metsovou, l’ Unità regionale di Thesprotia e  l’ente di formazione professionale Innova.Menti.