Dal Gal Capo di Leuca due bandi per produzioni tipiche e turismo

1414
Il presidente del Gal Capo di Leuca Rinaldo Rizzo

Capo di Leuca – Importanti novità a sostegno delle attività artigianali “tipiche del luogo” e dei servizi al turismo rurale grazie ai finanziamenti messi a disposizione tramite due bandi lanciati dal Gal (gruppo d’azione locale) Capo di Leuca.

Destinatari. Possono presentare progetti le microimprese, di nuova formazione o già esistenti, che operano nei territori del Gal, vale a dire nei Comuni di Alessano, Alliste, Casarano, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Matino, Melissano, Miggiano, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Patù, Presicce-Acquarica, Racale, Ruffano, Salve, Specchia, Taurisano, Taviano, Tiggiano, Tricase e Ugento.

I due bandi (intervento 4.1 per la valorizzazione dell’artigianato e della gastronomia locale, e 4.2 sul turismo rurale) rientrano nel Piano di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Puglia. I contributi copriranno il 50% a fondo perduto delle spese ammissibili. Per ogni progetto, l’importo massimo finanziabile (cumulativo di fondi pubblici e cofinanziamento privato) è di 70mila euro.

Pubblicità

L’intervento 4.1 si rivolge a soggetti che operano nel campo dell’artigianato tradizionale legato alle tipicità locali, quali ceramica, ferro battuto, legno d’ulivo, giunco, pietra leccese, cartapesta, oggettistica e tessitura. Quanto al settore alimentare, invece, saranno ammesse al beneficio le attività di liquoreria, pasticceria, prodotti da forno, pasta fresca, friggitoria, mentre sono escluse le attività di ristorazione tipica e da asporto.

Possono beneficiare dell’intervento 4.2 le agenzie di servizi al turismo e accoglienza turistica, chi offre servizi direttamente connessi al turismo per famiglie, scuole e gruppi organizzati, o servizi che avvicinano il turista ai prodotti tipici del territorio. Rientrano nel bando, inoltre, servizi turistico-culturali e connessi al turismo rurale (esperienze legate alle pratiche agricole tradizionali); servizi per il benessere (anche degli animali) e percorsi sensoriali.

Le spese ammissibili per entrambi i bandi rientrano in queste categorie: ammodernamento e adeguamento funzionale di immobili/locali preesistenti; sistemazione di spazi esterni; acquisto di attrezzature, strumenti, arredi e impianti; acquisto di hardware e software, sviluppo di programmi informatici e costi per la realizzazione e l’aggiornamento di siti internet; pese generali, compresi onorari di consulenti e professionisti, nel limite massimo del 12% degli investimenti. Solo per l’intervento 4.1 saranno ammissibili queste voci di spesa: acquisto di vetrine mobili, rimorchi o carrelli autonegozio trainabili, carretti a pedali o elettrici e piccoli mezzi di locomozione motorizzati, esclusivamente utilizzati per la promozione e commercializzazione dei prodotti artigianali e per la degustazione delle produzioni agroalimentari. Nel solo intervento 4.2, invece, consentite le spese per l’acquisto di piccoli mezzi di locomozione ecosostenibili, per favorire la fruibilità del territorio via terra e via mare.

Le domande di partecipazione devono pervenire entro il 5 agosto, attraverso il portale Sian – Sistema informativo agricolo nazionale. I bandi sono consultabili sul sito internet www.galcapodileuca.it o, previo appuntamento, presso la sede del Gal Capo di Leuca  (presso Palazzo Gallone, a Tricase). Info al numero 0833.542342 o via mail a gal@galcapodileuca.it.

Pubblicità