Da domani chi entra in Puglia deve segnalarsi, compreso il luogo di residenza. Nuova ordinanza della Regione

3712

Gallipoli – Il Presidente della Regione Michele Emiliano ha firmato una nuova ordinanza che prevede l’obbligo di segnalazione al momento di entrare in Puglia. “Con decorrenza da domani, 3 giugno 2020, si dispone che tutte le persone fisiche che si spostino, si trasferiscano o facciano ingresso in Puglia da altre regioni o dall’Estero, con mezzi di trasporto pubblici o privati segnalino lo spostamento, il trasferimento o l’ingresso mediante compilazione del modello di auto-segnalazione disponibile sul sito istituzionale della Regione Puglia.

Sciolto quindi in queste ore il dilemma tra “possono volontariamente autosegnalarsi” e “debbano segnalarsi” alle autorità sanitarie regionali. Non c’è, come i precedenza, nessuna quarantena da scontare in casa propria per 14 giorni, ma l’obbligo di comunicare il proprio spostamento o trasferimento nell’ambito regionale sì.

Va comunicato anche il luogo di residenza

Gli interessati devono inoltre dichiarare il luogo di provenienza ed il Comune in cui soggiornano; devono conservare per un periodo di 30 giorni l’elenco dei luoghi visitati e delle persone incontrate durante il soggiorno. L’obiettivo resta sempre quello: in caso di contagiati le Asl possono attivare le ricerche di eventuali casi di contatto e spegnere così sul nascere pericolosi focolai da Coronavirus.