Crotone ricorda i due finanzieri-eroi di Galatone e Seclì, la “menzione speciale” in Comune

Tommaso Gatto e Massimo Musardo salvarono la vita ad un uomo che rischiava di soffocare in auto

914

Galatone – Seclì La città di Crotone ha ricordato il gesto di due finanzieri salentini che tre anni fa salvarono un automobilista colto da malore. Una “menzione speciale” è stata riconosciuta alla memoria del vice brigadiere Tommaso Gatto (di Galatone, scomparso il 22 novembre del 2018) e all’appuntato Massimo Musardo (di Seclì). Quest’ultimo era presente alla cerimonia di conferimento, svoltasi nella Sala consiliare di Crotone, insieme al figlio di Gatto, Niccolò, e ai sindaci di Galatone e Seclì, rispettivamente Flavio Filoni (con il consigliere Paolo Stella) e Antonio Casarano. In Sala anche Francesco Macchitella, l’uomo salvato.

La pergamena È stato il sindaco Ugo Pugliese a consegnare la pergamena con il testo della delibera di Giunta con la quale l’Amministrazione comunale ha voluto evidenziare il gesto dei due agenti della Guardia di finanza che con il loro pronto intervento salvarono un cittadino crotonese. L’episodio accadde il 2 aprile del 2016: Musardo e Gatto si accorsero che l’uomo rischiava di soffocare e riuscirono a liberarlo prestando i primi fondamentali soccorsi in attesa dell’arrivo dei sanitari del 118. Fu lo stesso medico di servizio presso l’ospedale “S. Giovanni di Dio” a riferire che l’intervento dei due militari aveva di sicuro salvato la vita all’uomo.

Alla cerimonia hanno preso parte le massime autorità cittadine quali il prefetto, il questore ed il presidente del tribunale, insieme al comandante provinciale della Guardia di Finanza di Crotone Emilio Fiora.

Pubblicità

 

Pubblicità