Crisi politica a Taurisano, la maggioranza replica ai “fuoriusciti”: “Andiamo avanti sino a fine mandato”

1107
Il Sindaco Raffaele Stasi

Taurisano – Dopo la fuoriuscita dalla maggioranza Stasi del vicesindaco Gianluca D’Agostino, dell’assessore Katia Seclì e della capogruppo Sonia Santoro, arriva la replica da parte dei consiglieri che restano ad appoggiare il Sindaco.

Stasi, dal canto suo, raggiunto telefonicamente da Piazzasalento, afferma di non voler rilasciare dichiarazioni, affidando di fatto i commenti sulla crisi politica attualmente in atto ai suoi consiglieri.

La nota firmata dalla maggioranza

Rispondono così Rocco Santoro, Chiara Potenza, Eliana Nuzzo, Fabrizio Preite, Bruno Scarlino, Lina Normanno e Ivan Ciurlia alla scelta dei tre fuoriusciti del gruppo “Taurisano in movimento”: “A tutt’oggi pensavamo che avremmo avuto la possibilità di confrontarci per rafforzare il rapporto in maggioranza in seguito all’«inconveniente» dell’ultimo Consiglio comunale nel quale vi siete volontariamente assentati, rischiando di compromettere i lavori del Consiglio e le sorti della nostra città”.

Gianluca D’agostino, Katia Seclì e Sonia Santoro

Ci dissociamo completamente – proseguono i firmatari – dalla descrizione di un Sindaco «dall’atteggiamento autoritario, dispotico e dittatoriale» in quanto con tutti noi consiglieri ha sempre avuto un comportamento aperto al dialogo e al confronto. Come constatato anche dalla vostra capogruppo nelle riunioni dei capigruppo di maggioranza e opposizione dove il Sindaco ha sempre dato piena libertà di parola”.

“Avanti sino a fine mandato”

Le accuse di chiusura e mancata condivisione sono per i sostenitori di Stasi ribaltate sui tre dimissionari: “Parlate dell’ultimo anno in cui è stato difficile riuscire a partecipare attivamente alla gestione politica amministrativa. A smentita di ciò in data 9 maggio 2020 un ex assessore del vostro gruppo presentava un progetto accolto dal Sindaco sulle pagine social, utilizzando l’espressione «IL MIO SINDACO». Lo spirito collaborativo di maggioranza è venuto meno quando vi siete chiusi nel vostro operato non ponendo in noi la fiducia naturale e la condivisione per una maggioranza coesa nell’interesse della comunità”.

Parlate ancora di un Sindaco che minaccia di dimettersi nel caso fosse mancata la fiducia da parte di un gruppo della coalizione – si legge ancora nella nota. – E invece i fatti raccontano altro: non siete stati forse voi negli ultimi tempi a chiedere più volte maggiore visibilità e potere dicendo in diverse occasioni che rappresentate «l’ago della bilancia» e  minacciando la caduta di questa Amministrazione?” 

Prendiamo atto che vi state assumendo la vostra responsabilità politica. Noi andiamo avanti per concretizzare tutto quello che abbiamo già programmato e non per attaccamento alla poltrona, ma nell’interesse della comunità fino alla fine del nostro mandato, per conseguire i nostri obbiettivi con la certezza che da oggi lo faremo con più serenità”, concludono i consiglieri della maggioranza.