Covid tra i banchi e informazioni ai genitori. La dirigente di Alezio: “Scuola tempestiva; dubbi delle famiglie sono i nostri”. La minoranza sollecita il Sindaco

1704

Alezio – L’emergenza Coronavirus galoppa e soprattutto dai genitori coinvolti per casi di positività o isolamento da rispettare arriva la protesta perchè spesso “lasciati soli dalle istituzioni”. Emblematico il caso descritto ieri in una lettera inviata a Piazzasalento relativa all’accertato caso di positività di una docente (di Taurisano) in due classi della scuola primaria di Alezio.

Chiamata in causa, la dirigente dell’Istituto comprensivo Alezio-Sannicola, Sabrina Stifanelli, precisa come la scuola “per il tramite dei docenti si è tempestivamente attivata a dare le comunicazioni che il Dipartimento di Prevenzione di Lecce ci ha inoltrato telefonicamente nella serata di sabato 31 ottobre. Una scarna comunicazione ufficiale è giunta solo nella tarda serata del 1 novembre, il cui contenuto è stato diramato ufficialmente ad ogni singola famiglia, all’Ente locale e agli Uffici scolastici provinciali e regionali”.

“Stessi dubbi della famiglie”

«Anche la scuola ha cercato di contattare il Servizio igiene della Asl nella speranza di avere chiarezza su alcuni dubbi procedurali e comunicativi (gli stessi delle famiglie!) ma nessuno ha risposto alle telefonate, mail, e sms. Quanto sin qui descritto è stato comunicato ai rappresentanti dei genitori e al sindaco», scrive la dirigente, la quale dice anche di non comprendere “questa profonda ingratitudine ed accanimento nei confronti della scuola, la sola che in questi frangenti stia intrattenendo rapporti con i bambini per il tramite dei docenti che si preoccupano quotidianamente di rassicurali e chiedere del loro stato di salute”.

«È con grande delusione – conclude Stifanelli – che dobbiamo constatare come alcuni genitori risentiti non abbiano compreso che la causa di quanto accaduto non sia da addebitare alla scuola. Questa pesante situazione sanitaria dalle proporzioni globali potrà essere sconfitta, non con gli articoli sensazionali sui giornali, ma con il rispetto di regole condivise e con molto buonsenso».

“Uniti per Alezio” sollecita il Sindaco

A sollecitare l’intervento del Sindaco del paese sono, invece, i consiglieri di “Uniti per Alezio”, Paola De Mitri e Vincenzo Romano. «È nota ormai da giorni la situazione di emergenza venutasi a creare. Nonostante ciò, ad oggi, nessuna comunicazione ufficiale, malgrado sollecitata da alcune famiglie, è pervenuta dal Sindaco che, quale ufficiale di Governo, dovrebbe curare i contatti con le autorità scolastiche e sanitarie competenti, informare la cittadinanza sull’andamento e la gestione della situazione, su eventuali comportamenti da adottare da parte dei soggetti coinvolti, su modalità di esecuzione dei tamponi.

Da parte del gruppo politico si chiede che il Sindaco dia “comunicazione e tempestiva attuazione, qualora sia necessario, alle misure volte al contenimento del contagio, tenga i contatti con le autorità sanitarie preposte e tenga costantemente informata la cittadinanza, attraverso i canali formali e istituzionali, dei comportamenti  consigliati da assumere al fine di prevenite e contenere il contagio”.