Covid irrefrenabile e diffuso: tutti in aumento i “numeri” dei paesi del Salento. Scuole chiuse ad oltranza a Corsano

4397

Gallipoli – Oltre sessanta ricoverati e tre in Terapia intensiva; più di mille in “isolamento fiduciario” nella propria casa; in 239 sono guariti; in 39 – numero senza precedenti –  non ce l’hanno fatta: l’infezione da Covid si estende e macina sofferenze e vite, senza ormai distinzione di età.

Il bollettino regionale odierno interessa 8.936 test esaminati con 1.434 nuovi contagiati, con un rapporto del 16%; di lunedì il tetto massimo del 17%. Sette giorni fa si era all’11%. Resta sempre più alta insomma la quota di positivi tra i tamponi processati.

Nuovi casi, 121 nel Leccese

I nuovi casi riguardano la zona di Bari (679), di Foggia (232), della Bat (150); a Brindisi si è rintracciato il Covid 19 in 54 casi, a Taranto in 183 e in 121 a Lecce. Il totale degli infetti positivi è salito a 21.255 in tutta la Puglia; sono 2.243 in provincia di Lecce

Da ex provincia “virtuosa” quella leccese si muove a grandi e insoliti passi verso numeri sempre più importanti e diffusi sul territorio. Oggi oltre ad un morto che si aggiunge ai cinque dei giorni scorsi, questo territorio denuncia un picco di positivi (naturalmente rilevati in queste ore ma maturati in uno-due settimane, durata della incubazione del virus).

I paesi più colpiti oggi

Scomparsi i paesi Covid free (l’ultimo a cedere è stato Palmariggi), gran parte dei centri salentini si segnalano con la conta dei casi in aumento: è così, limitandosi al Sud Salento, a Taurisano (ne parliamo in un altro articolo), Ugento, Sannicola, Parabita (11), Taviano, Racale, Maglie,  Scorrano, Montesano salentino, Miggiano, Castro (scuole chiuse), Corsano, Tricase (scuola di via Apulia chiusa domani e dopodonami), Morciano di Leuca e nella frazione di Barbarano e Torre Vado con famiglie in isolamento fiduciario, come fanno sapere dal Comune.

Da un altro Comune, quello di Racale, il Sindaco Antonio Salsetti (foto) rende noti gli ultimi dati ricevuti dalla Prefettura: “Registriamo nel nostro Comune 23 casi di positività al coronavirus. I nostri concittadini stanno bene, questo è l’importante, e la Asl sta provvedendo al tracciamento dei contatti”.

Numeri e mosse del Comune di Racale

Il Sindaco Salsetti rileva le iniziative prese in questi giorni: “Ho convocato in data odierna il Centro operativo comunale, che si riunirà domani mattina. “Abbiamo deliberato l’impegno di 3.600 euro come prima tranche per venire incontro alle esigenze delle famiglie colpite dal Covid (buoni spesa). Provvederemo sabato alla sanificazione straordinaria degli autobus scolastici”.

“Infine oggi ho inoltrato formale richiesta di incontro ai medici di base del nostro Comune per sabato mattina, al fine di verificare le difficoltà e cercare di costruire insieme, per quanto possibile, le relative soluzioni. Visto l’aumento dei casi – conclude Salsetti – si richiede a tutti, ora ancora di più, di rispettare le regole imposte. Solo così possiamo vincere”.

I provvedimenti di Corsano

Il Sindaco di Castrignano del Capo, Santo Papa, che solo “ufficiosamente” è venuto a conoscenza di un positività in paese, solleva il problema di mancanza di comunicazioni ufficiali ai Comuni, che si trovano così da soli a contrastare voci non basate su dati certi.

Biagio Raona

Chiude le scuole il Sindaco di Corsano, Biagio Raona: “Cari concittadini, – ha scritto il primo cittadino – sono spiacente di comunicarvi che nelle ultimissime ore la situazione epidemiologica del nostro paese è notevolmente cambiata. In via ufficiosa vi informo che i casi di positività accertata sono aumentati e interessano cittadini di diverse fasce d’età ed impegnati in diversi ambiti lavorativi”.

Luoghi vietati ad Alessano

“Per maggiore sicurezza di tutti – comunica il Sindaco – si è deciso di richiudere le scuole, materne, elementari e medie “sino a data da destinarsi. Il Municipio riaprirà lunedì. Tutte le strutture saranno oggetto di sanificazione”. Oltre a raccomandare il rispetto delle norme anti contagio, Raona scrive: “Invito poi tutti coloro che sono stati a contatto con quei cittadini che responsabilmente hanno dichiarato la loro positività, ad isolarsi in auto-quarantena cautelativa ed a comunicare immediatamente eventuale sintomatologia al proprio medico curante in modo da seguire le eventuali e necessarie conseguenti procedure operative. Infine un invito anche per le persone risultate positive: “Non abbiate paura o vergogna di informare i vostri concittadini del vostro stato di positività. Il vostro contributo è fondamentale per sconfiggere un nemico che ha messo in ginocchio il mondo intero. Solo così potrete proteggere anche i più prossimi a voi”.

Francesca Torsello
Il Sindaco Francesca Torsello

Ad Alessano uno dei primi divieti anti assembramento in luoghi piuttosto frequentati: “Ho appena emesso un’ordinanza che vieta lo stazionamento su alcune aree comunali ad alto rischio di assembramenti. Il severo provvedimento ha effetto immediato ed è valido per 24 ore al giorno fino al 3 dicembre”, annuncia il Sindaco Francesca torsello. Questi i luoghi off limits: in paese piazza Don Tonino Bello; piazza Castello; piazza Mercato; piazzetta Portanova; p.tta Postergola; p.tta Padre Pio; p.tta Padre Diego Pedone; parco giochi Villa Potenza, largo Falcone e Borsellino. A Montesardo p.zza Sant’Antonio; p.zza Chiesa; p.zza Sauli. A Novaglie p.zza Renata Fonte; p.zza Mediterraneo.