Covid in azienda: divampa il focolaio con 105 contagiati e mille in isolamento. Misure particolari per intercettare con i tamponi altri casi

316

Gallipoli – Con quelli di oggi (27) sono arrivati a 105 i positivi nell’azienda agricola di Polignano a mare. E il totale può salire ancora, se si pensa che gli isolati fiduciari in casa sono circa mille in paese e fuori, considerato che tra le maestranze vi sono dipendenti del Brindisino e del Tarantino. E’ questo il focolaio più impegnativo, al momento, di quelli sotto osservazione in Puglia, in cui ci sono ancora Residenze per anziani di Seclì e Ginosa marina  (Taranto)..

Il rapporto quotidiano della Regione parla di 3.611 test con 99 positivi, di cui ben 64 in provincia di Bari. Il Barese continua ad essere la zona che più desta allarme ormai da più di una settimana.  Polignano ne è adesso l’epicentro se non altro per le dimensioni delle persone coinvolte o potenzialmente interessate.

Eseguiti finora 273 tamponi

La situazione secondo il direttore generale di Asl Bari, Antonio Sanguedolce sulle attività di sorveglianza del Dipartimento di prevenzione ancora in corso nell’azienda di  Polignano. “Finora sono stati eseguiti 273 tamponi ai dipendenti dell’azienda interessata dal focolaio e ai contatti, dai quali è emersa la positività di 105 soggetti. A supporto della attività del Dipartimento – prosegue il dg Antonio Sanguedolce – è stata allestita una tenda della Protezione civile a Polignano a Mare predisposta per effettuare tamponi a coloro che hanno avuto contatti sospetti, a quanti hanno avuto accesso all’azienda dal 1 settembre in poi e coloro che presentano sintomatologia simil influenzale”.

“Alla tenda si può accedere – precisa il direttore generale – solo su prenotazione tramite la piattaforma web della Asl. La maggior parte degli altri casi riscontrati oggi sono contatti stretti di positivi già individuati e sotto sorveglianza, e si registrano ancora positività dai rientri in regione”.

A Ginosa secondo decesso

I neo contagiati delle ultime 24 ore sono undici nella Bat (quattro sintomatici); quattro nel Brindisino (un cittadini afgano richiedente asilo è stato ricoverato), undici a Foggia, cinque in provincia di Lecce (se ne parla in altro articolo), tre a Taranto (col secondo decesso in una struttura di Ginosa) ed uno di fuori regione.

(nella foto la tenda per i tamponi della Protezione civile a Polignano, dal Corriere del Mezzogiorno)