Covid, il 14% dei test positivo; 600 esami su 791 nel Barese e Foggiano. Reparti Infettivi saturi pure a Brindisi. Calano i ricoveri. Il virus falcidia squadre sportive

202

Gallipoli – Seicento dei 791 casi di positività di oggi in Puglia provengono dalle province di Bari (302), Bat (127) e Foggia (171). Il resto è collocato tra Taranto (con un anomalo, per i precedenti livelli, 104), Brindisi (41) e Lecce (41). Il rapporto tra nuovi contagiati e test esaminati (5.591) sale al 14, 1%, un altro serio segnale di aumento della curva in salita.

Calano per il secondo giorno consecutivo  i ricoveri (634), diminuiti di 35 posti letto; non così la Terapia intensiva che cresce di otto unità per un totale di 84 degenti. La somma tra Malattie infettive e Intensive porta a 718. Anche gli isolati in casa si incrementano di ulteriori 726 persone (ora sono 9.981); come i positivi arrivati a 10.699 unità. Una crescita felice è rappresentata, per fortuna anche dai guariti, 87 in più. Altre sette le vittime tra Bari e soprattutto la Capitanata, dove è divampato un focolaio in un’altra Rsa, Residenza assistenziale per anziani.

Reparti di Malattie infettive pieni

La situazione ospedaliera nella Puglia settentrionale rimane così sotto stress. Agli Ospedali riuniti di Foggia si sono 122 ricoveri di cui 14 in Terapia intensiva. Al “Perrino” di Brindisi posti esauriti nelle Malattie infettive; situazione tranquilla per le Intensive. Davanti a questo quadro ed ai possibili sviluppi, il Dea, Dipartimento emergenza e accettazione di Lecce, è pronto ormai con venti nuovi posti al quarto piano, mentre nel vicino “Fazzi” si lavora per allestire un altro reparto nel piano sovrastante le attuali Infettive.

Ma i trasporti pubblici locali restano un dilemma, a causa di un impossibile distanziamento, come dimostrato oggi da un servizio giornalistico della sede Rai di Bari. A Ostuni, il virus ha decimato la Polizia locale: a casa il comandante con altri cinque vigili. L’appello del Sindaco alla Prefettura per ottenere i necessari rinforzi con agenti delle forze dell’ordine. A Galatina messi fuori gioco alcuni atleti della squadra di pallavolo; ieri era toccato a calciatori del Taurisano.