Covid da contenere: didattica “a distanza” e “in presenza” (alle 9) per tutte le classi delle superiori. Ecco come si adeguano gli Istituti di Gallipoli e Casarano

2553
Il liceo Vanini

Gallipoli – Casarano – Didattica a distanza alternata alla presenza in classe per tutte le scuole delle superiori. Lo prevede l’ordinanza di ieri con la quale il presidente della Regione Michele Emiliano ha disposto, sino al 24 novembre, il ricorso alle misure di “flessibilità organizzativa” per una quota non inferiore al 75%, la didattica digitale integrata in tutte le classi delle superiori in modalità alternata alla didattica in presenza, modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni anche attraverso l’eventuale utilizzo di turni pomeridiani, e disponendo che l’ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9. Tali disposizioni fanno seguito all’ultimo decreto del premier Conte.

Il “Vespucci”

Anche negli istituti di Gallipoli si alterneranno dunque le lezioni di didattica a distanza garantendo comunque la presenza in aula. Per il “Vespucci” (dirigente Paola Apollonio) ogni classe frequenterà sei giorni in presenza nell’arco di quattro settimane pari ad una quota del 23,4%. La Didattica a distanza si svolgerà dalle 8.15 alle 13.15 dal lunedì al sabato e il martedì dalle 15.15 alle 18.15. Verrà, inoltre, garantita una “disconnessione” pari a 8/10 minuti per ogni ora. L’attività in presenza si svolgerà dal lunedì al sabato dalle ore 9.15 alle ore 13.15. La prima ora di lezione sarà recuperata in modalità digitale dalle 15.15 alle 16.15 dello stesso giorno. Fa eccezione il martedì, il cui pomeriggio è comunque impegnato come da orario pregresso in attività didattica digitale.

Il “Quinto Ennio”

Antonio Errico

Per il liceo “Quinto Ennio” (dirigente Antonio Errico)  l’ingresso degli studenti è stabilito per le ore 9 ed il termine delle lezioni per le ore 13 o le 14. La sesta ora si svolgerà a distanza”. Per quanto riguarda la Didattica a distanza, “nel corso della giornata scolastica sarà offerta, agli alunni “una combinazione adeguata di attività in modalità sincrona e asincrona, per consentire di ottimizzare l’offerta didattica con i ritmi di apprendimento, avendo cura di prevedere momenti di pausa”. La lezione ha una durata di 60 minuti ed è suddivisa in un’unità di 45 minuti di attività sincrona e di 15 minuti di attività asincrona (da utilizzare ad esempio per esercitazioni e/o approfondimenti individuali o di gruppo sugli argomenti trattati nella lezione).

Il “Giannelli”

Cosimo Preite

Con un decreto del dirigente scolastico Cosimo Preite, si adegua all’ordinanza regionale anche l’Istituto “Giannelli” di Parabita (con sedi a Casarano, Gallipoli e Alezio) prevedendo per tutte le sedi e gli indirizzi la presenza del biennio il lunedì e il mercoledì e del triennio il  martedì e il giovedì, sempre dalle 9 alle 14, mentre il venerdì e il sabato sarà lezione a distanza per tutte le classi. Nei giorni in cui non saranno presenti, gli studenti faranno didattica a distanza dalle 8 alle 14 (il sabato alle 13), con il recupero della prima ora di lezione dalle ore 16 alle 17 il lunedì e mercoledì per il biennio, il martedì e il giovedì per il triennio. Per il Liceo Musicale di Casarano l’orario pomeridiano per lo studio degli strumenti musicali resta inalterato mentre il recupero della prima ora quando la lezione è in presenza avviene dalle ore 18 alle 19 il lunedì e il mercoledì per il biennio, il martedì e giovedì per il triennio.

Il “Vanini”

La dirigente Maria Grazia Attanasi

Anche a Casarano si sono subito adeguati tutti gli istituti superiori, nei quali solo per oggi sono rimaste a casa le classi del triennio, nel rispetto della precedente ordinanza regionale.  Il Liceo “Vanini” (dirigente Maria Grazia Attanasi) conferma la dislocazione delle classi nelle due sedi di via Reno e via Sesia con ingresso alle 9.15 e prima ora recuperare in Dad. Da domani, 27 ottobre, e sino al 24 novembre ci sarà un’alternanza tra le 23 classi dei vari indirizzi del biennio. Si inizia con le 12 prime presenti in aula il 27, 29 e 31 ottobre mentre le 11 seconde ci saranno il 28 ed il 30. Le date cambieranno nelle settimane a seguire, sino al 24 novembre, coinvolgendo anche il triennio con tutte le classi che avranno la possibilità di seguire le lezioni in presenza per due giorni a settimana secondo un orario specifico in corso di pubblicazione. Come previsto dall’apposito regolamento, nei giorni di didattica a distanza ciascuna classe seguirà il proprio orario delle lezioni partendo dalle ore 8.15, secondo unità di 50 minuti in modalità sincrona, con una pausa di 10 minuti tra un’unità e l’altra.

Il Liceo Montalcini

Tutte le classi del Liceo “Montalcini” (dirigente Monia Casarano) nelle sedi di via Ruffano e viale Stazione, sempre dal 27 ottobre e sino al 24 novembre, alterneranno due giorni di Didattica in presenza (25% delle attività settimanali, pari a: n. 6 ore per le classi del Biennio e n. 7 ore per le classi del Triennio di tutti gli indirizzi) e quattro giorni di Didattica a distanza (75% delle attività settimanali, pari a 21 ore per le classi del Biennio di tutti gli indirizzi, 23 ore per le classi del Triennio del Liceo Linguistico, Scienze umane ed Economico sociale e 24 ore per le classi del Triennio del Liceo Classico).

Il “De Viti De Marco”

Per il “De Viti De Marco” (dirigente Maria Grazia Cucugliato) tutte le classi effettueranno attività a distanza il venerdì e il sabato, dalle ore 8.15 alle 13.10 mentre negli altri giorni si alterneranno nella presenza a scuola secondo un calendario che varia nel corso delle settimane, coinvolgendo anche le quinte classi. Nei giorni in presenza, le lezioni inizieranno alle 9.10 e la prima ora verrà recuperata a distanza nello stesso giorno dalle 16 alle 16.45. Come deliberato dal Consiglio di istituto, la sesta ora del martedì e del venerdì verrà effettuate a distanza dalle ore 16 alle ore 17 dello stesso giorno.

Il “Bottazzi”

Il dirigente scolastico Salvatore Negro

Rimodulazione dell’orario scolastico anche per l’Istituto d’istruzione superiore “Bottazzi” diretto dal prof. Salvatore Negro: le lezioni in presenza saranno sempre dalle 9 alle 13. Anche per le sedi coordinate di Racale, Taurisano e Ugento, l’orario è stato articolato in moda tale da consentire a tutte le discipline in tutte le classi una rotazione della Didattica in presenza per favorire l’attività laboratoriale e la rotazione dei percorso Pcto (alternanza scuola-lavoro). La prima e la sesta ora che ricadono nella giornata di presenza saranno recuperate “a distanza” dalle 15.30 alle 16.30 per la prima ora, dalle 16.30 alle 17.30 per la sesta. Il calendario dettagliato prevede un’alternanza tra le classi del biennio e quelle del triennio: martedì 27 ottobre si inizia con il biennio.

Il “Meucci”

Concetta Amanti

L’Istituto superiore “Meucci” (dirigente Concetta Amanti), ha riformulato il calendario per i suoi due indirizzi (Tecnico e Liceo Scientifico), con le lezioni che avranno inizio alle 9.15, stabilendo un’alternanza tra tutte le classi (triennio compreso). Il nuovo calendario prevede, per la settimana in corso ma a partire da martedì 27, la presenza in aula delle prime e delle seconde il lunedì e martedì, delle terze e delle quinte il mercoledì e il giovedì e delle sole quarte il venerdì e il sabato.

Ha collaborato Anna De Matteis