Covid, 88 ricoveri in Puglia. Nel Leccese 98 nuovi casi: Comuni e scuole chiusi. Studentessa di Alezio positiva. Morto l’ex parroco di Salve. Code per i tamponi

5962
Code per i tamponi a Parabita

Gallipoli – Sono 730 i nuovi positivi, un numero in discesa rispetto ai più recenti, ma se si considera quanti tamponi sono stati esaminati (4.103), la percentuale degli infetti sale alle stelle, quasi al 18%. Un altro colpo arriva dai ricoverati nelle ultime 24 ore: 88, mentre dalle Terapie intensive ne sono usciti quattro e ne restano 119.

Don Lorenzo Profico

Sette i morti registrati, tutti nel Barese. Nelle ultime ore si è venuti a conoscenza che l’ex parroco di Salve, don Lorenzo Profico originario di Barbarano, di 73 anni, proprio questa mattina ricoverato al “Fazzi” di Lecce con urgenza si è spento. Lo ha comunicato il parroco attuale, don Marco Annesi, con una preghiera.

Deceduto don Lorenzo

Gli isolati in casa crescono di 542 persone; i guariti di 97. Ribadita anche in questo fine settimana, con un numero di test ridotto come al solito, la differenziazione tra nord e sud della Puglia: 276 in provincia di Bari (dove i Pronto soccorso registrano anche 2.400 chiamate al giorno), 155 in quella di Foggia, sotto i cento nelle province meridionali. Con Lecce al primo posto con 98 casi, un record in assoluto.

Il virus ha abbattuto anche l’ultimo paese Covid free: dopo Alessano, un contagiato si è contato anche a Palmariggi, a pochi chilometri da Maglie. A Matino i casi sono diventati 18; erano 14 i censiti nel report dell’Asl di venerdì scorso.

Famiglia con positivo si autosegnala

Detto dell’assessore di Tricase (altro servizio), c’è da dire che è risultata positiva una ragazza di Alezio, studentessa in un istituto superiore di Gallipoli. Va detto anche subito che la comunicazione è stata fatta dalla famiglia e che la studentessa era da tempo assente da scuola, avendo seguito l’attività didattica a distanza.

Capitolo scuole chiuse: oggi si segnalano Nociglia, Botrugno e San Cassiano; altre se ne dovrebbero aggiungere in questi giorni. Tra i Comuni chiusi – dopo l’infezione di un dipendente – entra anche quello di Andrano. Nel Presidio territoriale assistenziale (Pta) di Gagliano del Capo, ubicato nell’ex ospedale, oggi è stato chiuso al pubblico il terzo piano, dopo la positività riscontrata in un medico. In isolamento il parroco di Calimera.

In fila per il test a Parabita

Procedono intense, in base ad una lunga fila di prenotazioni, le attività di verifica tramite i tamponi a Taurisano. Dopo la pausa di domenica, il centro gestito dall’Esercito e dall’Asl, ha ripreso a pieno ritmo, marciando ad una media di 150-200 test. “Abbiamo in programma la meta di 1.200 tamponi riservati ai taurisanesi collegati in qualche modo con i casi evidenziati in precedenza”, dice un operatore. Poi si passerà alle tracce dei contagiati-contatti con persone anche dei paesi vicini.

Lunga fila di auto stamattina sulla Provinciale Alezio-Parabita: nel parco Angelica si sono effettuati tamponi molecolari a cura di uno dei laboratori accreditati dall’Asl, il Biomedica srl di Parabita. Contati circa 200 test mentre altri ne sono stati prenotati anche per domani, 10 novembre.