Gallipoli – La nona edizione del “Triplo Stars” ha messo in evidenza le doti atletiche di Francesco Trabacca, Diego Bonatesta e Stefania Scatigna. I tre atleti si sono distinti nella competizione svoltasi presso il campo sportivo “Luigi Montefusco” di Lecce, organizzata dal Comitato provinciale della Fidal Lecce presieduto da Sergio Perchia.

Corsa, salti e lanci. Il presidente della Fidal e dell’Atletica Taviano 97 onlus ha presenziato l’evento sportivo impreziosito dal raduno tenuto dal professor Raimondo Orsini (di Matino) sulla “Ritmica della rincorsa nei salti in estensione”. La gara si è articolata sulle tre specialità della corsa, dei salti e dei lanci.

Nella specialità del getto del peso Trabacca ha fatto registrare la misura di 15 metri e 9 centimetri con l’attrezzo da 7,260 chilogrammi. Con questo risultato, il giovane lanciatore di Gallipoli, tesserato per la Enterprice Giovani Atleti Bari e seguito dal duo formato da Marco e Pino Felice, ha conquistato il primato.

Pubblicità

Per quanto riguarda il salto triplo ha primeggiato tra i Cadetti Diego Bonatesta della Saracenatletica (di Collepasso). Il triplista di Taviano seguito da Raimondo Orsini ha saltato 13 metri e 30 centimetri ottenendo un punteggio tabellare di 978 punti, il migliore dell’intera manifestazione. Al momento, con questa misura, l’atleta si colloca al primo posto nazionale della specialità.

Nella gara di corsa che si sviluppa sui tremila metri, si è espressa al meglio Stefania Scatigna dell’Atletica Capo di Leuca del presidente Luca Scarcia (di Ugento). Scatigna ha fatto registrare il tempo di  11’07”7. Un buon risultato che, però, non le ha consentito di migliorare il record già fatto registrare da altri atleti nelle precedenti edizioni della manifestazione.

Pubblicità

Commenta la notizia!