Coronavirus: si sono segnalati in 2.545 i rientrati in Puglia dalla sera dell’8 marzo a stamattina. Scattano i 14 giorni di isolamento in casa

696

Lecce – Dall’ordinanza di ieri 8 marzo alle 9 di questa mattina sono stati 2.545 i pugliesi rientrati in regione e provenienti dalle zone maggiormente colpite del Nord dal Coronavirus che si sono autosegnalati. Lo comunica la Regione Puglia.

Dal 29 febbraio a questa mattina sono state 9.362 le persone che hanno compilato il modulo di autosegnalazione on line per dichiarare di essere rientrate in Puglia da Lombardia e province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio- Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia.

14 giorni di autoisolamento volontario

Data la provenienza da “zona rossa” gli autosegnalati dovranno sottoporsi al regime della quarantena in casa propria per 14 giorni; si chiama isolamento volontario. Il capo dell’Avvocatura regionale, Rossana Lanza, spiega: “Le disposizioni interpretative rese dal Capo di Protezione civile sulla portata dell’art.1 lettera A del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 confermano e non sono in contrasto con quanto stabilito dal presidente della Regione Puglia che ha disposto l’obbligo di isolamento fiduciario per 14 giorni per chi rientra in Puglia al fine di soggiornare nel proprio domicilio, abitazione o residenza”.

L’ordinanza della Regione Puglia – si chiarisce – non impedisce l’ingresso nel territorio pugliese, bensì impone solo un obbligo di cautela al sol fine di prevenire la diffusione del virus, trattandosi di individui che provengono da zone per le quali la stessa Presidenza del Consiglio dei Ministri con il medesimo DPCM ha disposto di evitare ogni spostamento in entrata e in uscita, salvo che per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute. Quanto agli ulteriori chiarimenti interpretativi relativi ai casi in cui non si applicano le disposizioni limitative del DPCM, anche il presidente della Regione Puglia ha emanato una ordinanza con la quale specifica i casi in cui le limitazioni della sua ordinanza non si applicano”.

Per segnalarsi

Il modulo per l’autosegnalazione è disponibile sul portale della Regione Puglia nella sezione dedicata al Coronavirus, al link al modulo: https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus). Ma i pugliesi che si trovino in queste condizioni possono segnalarsi anche telefonicamente al proprio medico curante.